Liga, colpo del Maiorca a Granada; Espanyol e Valladolid decidono di non farsi male

GRANADA-MAIORCA 1-2 (8′ Nolito 1-0, 12′ Alfaro 1-2, 93′ Hemed 1-2)

Prima vittoria per Manzano dopo il ritorno sulla panchina del Maiorca: gli isolani si impongono al 93′ con un gol di Hemed a Granada e rilanciano le speranza di salvezza (-4 dal quartultimo). Al contrario, gli andalusi si ritrovano ora completamente invischiati nella lotta per non retrocedere. Nolito apre all’ 8′ con un preciso colpo di testa; sembra il solito copione per il Maiorca che, però, dopo soli 4 minuti, ristabilisce il pari. Grande spunto di Giovani dos Santos sulla sinistra, l’assist per Alfaro è altrettanto sensazionale: 1-1. La ripresa è dominata dai padroni di casa (brutta partita di Buonanotte), Aranda spreca due occasioni a tu per tu con Aouate; e, come spesso succede nel calcio, a gol sbagliato segue gol subito. In pieno recupero, al 93′, su corner battuto alla perfezione dal solito Giovani spunta la testa di Hemed che condanna i ragazzi di Alcaraz.

ESPANYOL-VALLADOLID 0-0

Noia e sbadigli a Cornellà-El-Prat. Espanyol e Valladolid danno vita a una delle più brutte partite di questa Liga: 0-0 il finale con Kiko Casilla e Dani Hernandez praticamente spettatori non paganti. D’altronde, la situazione di classifica permette a entrambe di vivere il finale di stagione con relativa tranquillità: nessuna ambizione europea, pochi pericoli di essere invischiate nella lotta per non retrocedere. E, almeno per quanto riguarda i ragazzi di Aguirre, sarebbe stata una situazione da sogno fino a tre mesi fa. Djukic, invece, conquista un altro prezioso punticino che avvicina il Valladolid a una salvezza che, fino ad oggi, appare meritatissima.

 

About Alfonso Alfano 1754 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.