Ligue 1, Psg strafavorito: ecco la griglia di partenza del campionato francese

Il campionato francese non gode purtroppo di una grandissima fama. Inutile negarlo: il meglio del calcio europeo si muove soprattutto in Inghilterra, Italia, Spagna e Germania. Quello transalpino è forse il torneo meno equilibrato di tutti, per quanto talvolta può celare qualche sorpresa. L’infografica di approfondimento sulla Ligue 1 2021/22 può aiutare a comprendere il quadro generale: di fatti, il Paris Saint-Germain è l’unica compagine che può essere considerata una vera big. Per il resto, non si annoverano formazioni di livello elevato o tali da poter gareggiare ad armi pari con i parigini.

Certo, di squadre più o meno note ce ne sono diverse. Basti pensare al Monaco, arrivato in semifinale di Champions nel 2017. I monegaschi hanno regalato al mondo del calcio il talento di Kylian Mbappé, che oggi veste proprio la maglia del Paris Saint-Germain, sebbene il suo nome sia perennemente sul mercato. Anche il Lione e il Marsiglia sono formazioni piuttosto conosciute, specie in virtù delle loro partecipazioni alle coppe europee. Il Nizza ha fatto bene qualche anno fa ed è salito agli onori della cronaca per le prestazioni di quel Mario Balotelli spesso accostato alla Nazionale durante la gestione di Ventura. Nel complesso, dunque, il materiale tecnico non è così pregevole.

Quante volte potrà ricapitare che a vincere sia una squadra come il Lille? Già, i ragazzi guidati da Christophe Galtier sono stati abili a sovvertire ogni pronostico, avendo la meglio sui parigini per un solo punto. La continuità che è mancata a Neymar e compagni è stata trovata proprio dal Lille, che ha ottenuto solo 3 ko l’anno scorso e mai negli scontri diretti, rimanendo imbattuto di fronte ai diretti avversari, al Monaco e al Lione. Appena 22 i gol subiti per la miglior difesa dei 5 principali campionati europei, insieme all’Atletico Madrid che per tradizione adotta una filosofia difensivista.

Il 4-4-2 di Galtier, invece, era molto più spumeggiante e prevedeva tante verticalizzazioni. È giusto parlare al passato: il tecnico ha lasciato il Lille a fine stagione per sposare la causa del Nizza. A maggior ragione quello del Lille è sembrato essere un exploit, un episodio solitario in stile “Leicester” senza troppa progettualità, nonostante in quasi 20 occasioni la porta sia rimasta inviolata. Non a caso il Milan ha scelto il portiere Mike Maignan per sostituire Donnarumma, finito anche lui – neanche a dirlo – al Paris Saint-Germain. Il centravanti Burak Yilmaz, invece, è rimasto dov’è, pronto a segnare altri gol nella speranza di una nuova impresa.

Volendo stabilire una griglia di partenza, il Paris Saint-Germain parte indubbiamente come favorito per la vittoria del prossimo campionato. Secondo gli addetti ai lavori, è il Lione la squadra più accreditata a mettere i bastoni tra le ruote ai parigini, ancora più del Lille e del Monaco. Più indietro Marsiglia, Rennes e Nizza. Ad oggi è molto difficile pronosticare un nuovo tonfo da parte di uno dei club più ricchi del pianeta. Se le formazioni francesi ci tengono a mostrare il proprio valore, dovranno sfruttare soprattutto le vetrine della Champions e dell’Europa League.

About Alfonso Alfano 1753 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.