Diritti tv Premier League assegnati per 7,8 miliardi di euro!

diritti tv Premier League

I diritti tv Premier League per il quadriennio che parte dal 2025-26 e che termina nel 2028-29 sono stati venduti questo lunedì per 6,7 miliardi di sterline che corrispondono a circa 7,8 miliardi di euro. E’ un salto in avanti clamoroso rispetto al periodo precedente: Sky, TNT Sports (ex BT Sports) e Amazon pagarono 1,7 miliardi di euro in meno per il periodo 2022-25.

Sky Sports ha ottenuto il pacchetto più grande e batte un nuovo record visto che trasmetterà 215 partite in diretta a stagione, una quota mai raggiunta prima nella storia della televisione britannica. TNT Sports, dal suo canto, avrà l’esclusiva su 52 partite, compresa quella del sabato alle 13.30 (12.30 ora britannica). Resta “oscurata” la fascia oraria che va dalle 14:45 alle 17:15 del sabato, sia per quanto riguarda la Premier che il calcio internazionale, sempre per dare maggior impulso alle divisioni inferiori e al calcio giovanile. In compenso, si potranno trasmettere tutte le partite della domenica alle 14 (fino ad oggi si poteva programmare la diretta di un solo incontro).

Diritti tv Premier League, esce Amazon Prime

Da segnalare anche l’uscita di scena di Amazon Prime che aveva l’esclusiva su 10 partite a stagione. La BBC, televisione pubblica, ha invece acquisito l’ultimo pacchetto disponibile che permetterà di trasmettere gli highlights di tutti e 380 gli incontri della stagione di Premier League con lo storico programma ‘Match of the day‘. Quasi superfluo rimarcare che per il campionato inglese è l’ennesimo grande risultato, Richard Masters, presidente della Premier League, ha sottolineato che “questo accordo mette in risalto la forza della Premier. E’ un messaggio per tutti i club, giocatori ed allenatori, un invito perché continuino a mostrare il miglior calcio del mondo”.

Ogni stagione, quindi, arriveranno 1,95 miliardi di euro per i club del campionato inglese, una cifra – quella relativa ai diritti tv Premier League dal 2025 al 2029 – che rappresenta più del doppio dei ricavi annuali della Serie A per il prossimo quinquennio. La differenza resta abissale.

 

About Alfonso Alfano 1804 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.