Bundesliga: Lipsia, Bayern e Dortmund ok, tutto invariato in vetta

haaland

C’è ancora il Lipsia in vetta alla Bundesliga: gli uomini di Nagelsmann rimontano e battono l’Hertha Berlino alla Red Bull Arena. Ospiti in vantaggio all’8′: il colombiano Jhon Cordoba chiude alla perfezione un’azione di contropiede con assist di Lukebakio. Il pareggio è firmato, tre minuti dopo, da Upamecano, bravo e ostinato a risolvere una mischia in area di rigore dopo la traversa colpita da Mukiele. Forsberg va vicino al raddoppio poco prima dell’intervallo ma è l’espulsione di Zeefuik ad inizio ripresa (due ammonizioni in 4 minuti, discutibile il secondo giallo) ad indirizzare il match. Sabitzer ci prova dal limite con un sinistro ma l’austriaco trova la via del gol a un quarto d’ora dal termine dal dischetto: perfetto il rigore assegnato per un intervento ingenuo di Cordoba su Orban. Il Lipsia legittima il vantaggio nel finale: prima Shwolow è bravissimo sulla conclusione a giro di Dani Olmo, poi Poulsen colpisce il palo su azione d’angolo.

Goleada del Bayern Monaco, Monchengladbach ok in rimonta

Il Lipsia resta così in testa con 13 punti e imbattuto, a +1 sul Bayern Monaco. Tutto facile per i bavaresi che travolgono 5-0 l’Eintracht: tanto per cambiare è Lewandowski il grande protagonista dell’incontro, altra tripletta (i primi 3 gol) e già a quota 10 gol dopo 5 giornate, record assoluto in Bundesliga (il precedente l’aveva stabilito lo scorso anno, arrivando a 9 gol). Al 10′ è imbeccato centralmente da Coman e realizza con freddezza, al 26′ colpisce di testa su azione d’angolo e all’ora di gioca triplica su assist perfetto di Douglas Costa. Bellissimo anche il 4-0 del rientrante Sané, nel finale il giovane Musiala fa 5-0. Flick, però, deve fare i conti con l’infortunio di Alphonso Davies: il terzino si è infortunato al primo minuto, per lui si sospetta una lesione ai legamenti della caviglia destra, possibile che resterà fermo per 8 settimane.

Rischia il k.o. il Borussia Monchengladbach, reduce dal 2-2 in Champions contro l’Inter, in casa del Mainz. Rose sceglie il turnover massiccio, il gol di Stinder al quarto d’ora mette la partita sui giusti binari per il Gladbach. Il Mainz, ultimo in classifica a 0 punti, la ribalta prima dell’intervallo con una bella doppietta del francese Mateta, con in mezzo una traversa colpita da Hermann con una conclusione dal limite. Ad inizio ripresa entrano i big nel Borussia, Thuram si procura il rigore realizzato da Hofmann al 76′ e Ginter firma il gol vittoria con un colpo di testa, a sette dalla fine, su azione d’angolo. Union Berlino e Friburgo (Grifo a segno) pareggiano 1-1 e restano a metà classifica.

Dortmund facile nel derby

Pronostico chiuso nel derby della Ruhr e confermato da quanto visto in campo: il Borussia Dortmund batte 3-0 lo Schalke 04, in crisi profondissima (21 partite senza vittorie in Bundesliga, un punto all’attivo in questa stagione) e raggiunge il Bayern al secondo posto. Gli uomini di Favre dominano sin dall’inizio anche senza generare grosse occasione: Dahoud, alla mezz’ora, colpisce la traversa ma i gol arrivano nella ripresa.

Akanji, al 55′, chiude un pregevole schema su calcio d’angolo con una conclusione sotto misura, sei minuti dopo è Haaland – con un bellissimo pallonetto dopo un’azione splendida condotta in tandem con Sancho – a raddoppiare. Per il norvegese è il 23esimo gol in 26 partite disputate col Dortmund dallo scorso gennaio. Il colpo di testa di Hummels, a dodici dalla fine, chiude definitivamente la contesa.

About Alfonso Alfano 1756 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.