Ligue 1, 30°giornata: il PSG allontana definitivamente il Lione, un Monaco brillante non molla la vetta

Con due mesi restanti da giocare, la Ligue 1 ha dimostrato di aver ancora da stupire: in fondo alla classifica infatti, ci sono quattro squadre in 3 punti. Altri problemi in vetta, dove il Lione è stato totalmente allontanato, con il Nizza che pareggia ancora e perde terreno dalle prime due.

GIORNATA 30

METZ-BASTIA 1-0: Non è annata per i corsi, e lo si vede dalle piccole cose. In una partita appassita dove un punto potrebbe far bene, l’autogol di Cioni porta alla vittoria il Metz e fa sprofondare il Bastia in fondo alla classifica, a pari punti con il Lorient.

LILLE-MARSIGLIA 0-0: Partita pimpante a livello emotivo e fisico, ma priva di spunti tecnici rilevanti. Il Marsiglia ci prova con qualche tiro sporadico mentre il Lille cresce in fase offensiva nel secondo tempo, cogliendo una traversa con Eder. Alla fine lo 0-0 è un risultato giusto.

NANTES-NIZZA 1-1: Succede tutto nel primo tempo, dove a Sala risponde Seri, possessore del centrocampo nizzardo. Nonostante Balotelli, Belhanda e successivamente Le Bihan, il Nizza non riesce a raccogliere i tre punti per continuare ad inseguire la vetta della lega.

BORDEAUX-MONTPELLIER 5-1: Sontuosa prova dei girondini, che riprendono il Marsiglia e, sornioni, aspettano qualche altro passo falso del Lione per provare ad acciuffare il quarto posto che vorrebbe dire Europa League. Rolan realizza una doppietta, con Sankhare e Vada che arrotondano il risultato. I due centrocampisti saranno la chiave per il finale di stagione. Chiude Malcom su assist di Ounas, entrato nell’ultimo quarto d’ora come Menez.

CAEN-MONACO 0-3: E’ incredibile lo strapotere monegasco di questa stagione. La squadra di Jardim ha sempre il pallino ed il controllo del gioco, anche in trasferta. Mbappe è letteralmente stregato e realizza una doppietta. L’altro gol lo realizza Fabinho, su rigore. Il Monaco mantiene la vetta, il Caen deve stare attendo a non sprofondare nelle zone rosse.

PSG-LIONE 2-1: Partita dai due volti al Parco, anche se i parigini hanno sempre avuto il possesso palla dalla loro parte. Il Lione ha il merito di iniziare bene, con Lacazette che segna su sviluppi di angolo, e Diakhaby che, dopo il gol alla Roma, rischia di raddoppiare, sempre su angolo. Poi il PSG prende si riprende il pallino del gioco e con un Pastore sublime e poco marcato negli ultimi 20 metri, che con due assist illuminanti manda a segno Rabiot prima e Draxler poi. Nel secondo tempo, Genesio fa entrare Darder per Lacazette per avere più volume a centrocampo, ma l’inerzia della partita non cambia ed Emery la porta a casa. Il Lione dice definitivamente addio al terzo posto.

LES AUTRES: Saint Etienne corsaro a Digione(0-1), grazie a Veretout, mentre finisce 0-0 tra due squadre senza obiettivi, Tolosa e Rennes. Il derby bretone va all’Angers sul Guingamp(3-0), ma è a Nancy che succede di tutto. I padroni di casa, avanti 2-0 sul Lorient dopo 45 minuti, si fanno rimontare nell’ultimo quarto d’ora, grazie a Moukandjo, Lautoa e Mvuemba. Ora il Bastia è raggiunto e il 17esimo posto dista solo 3 punti.

CLASSIFICA: Monaco 71 PSG 68 Nizza 64 Lione 50 Bordeaux,Marsiglia 46, Saint Etienne 44 Rennes,Angers 39 Guingamp,Nantes 38 Tolosa 37 Metz 35 Lille 34 Montpellier 33 Caen 32 Digione,Nancy 28 Bastia,Lorient 35.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.