L’Arsenal ha pagato Gabriel 18 milioni (e non 20), e ora il Villarreal si butta su Eric Bailly

Eric Bailly Espanyol

L’Arsenal si è aggiudicato le prestazioni sportive di Gabriel Paulista per circa 18 milioni di euro, e non venti. Il Villarreal è venuto incontro al club londinese, accettando una somma inferiore a quella della clausola rescissoria, fissata appunto a venti, per ottenere in cambio il prestito di Joel Campbell fino a giugno. Sull’esterno costaricense, che prenderà il posto di Cani a centrocampo, c’erano varie società, alcune delle quali disposte a pagare per avere la giovane ala fino a fine stagione, ragion per cui la dirigenza castellonense ha deciso di fare uno sconto di prezzo per il difensore brasiliano e ottenere il giocatore sudamericano in prestito. Si tratta quindi della terza cessione più remunerativa di sempre dopo quelle di Diego Forlán all’Atlético Madrid (21+2) e Santi Cazorla al Málaga (19), e a conti fatti la società spagnola ha realizzato una plusvalenza di ben 14,8 milioni di euro nel giro di diciotto mesi, anche se plausibilmente il suo valore si è sestuplicato solo negli ultimi sei.

Adesso il Villarreal ha intenzione di investire una parte del bottino in un giovane che possa ricalcare la proiezione di Gabriel Paulista, e il nome sembrerebbe essere quello di Eric Bailly, 20enne dell’Espanyol e attualmente impegnato nella Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio. Dopo quanto già detto ieri, la situazione odierna vedrebbe una nuova offerta da parte di Fernando Roig Negueroles per la metà del cartellino, quantificata in 5,6 milioni di euro da versare immediatamente nelle casse catalane, ovvero circa mezzo milione in più di quanto già avanzato nei giorni scorsi. L’offerta di 7,5 milioni dilazionati nell’arco di molti anni, secondo quanto riferito da Iván Molero di As.com, sarebbe servita esclusivamente a far scattare una presunta clausola nel complicato contratto di Bailly, per la quale la società è costretta ad accettare una cifra equivalente al 75% della clausola rescissoria. Visto che la clausola è stata fissata a venti milioni, ne basterebbero quindici, ma sempre secondo il giornalista iberico la proposta di 7,5 per il 50% è equipollente, cosicché a questo punto l’Espanyol sarà costretta a cedere il giocatore entro la chiusura della finestra del mercato, a meno che non sia disposta a rilevare l’altra metà del cartellino di Promoesport garantendogli la stessa quantità di soldi. Ma le instabili condizioni finanziarie del club, che nelle prossime settimane deve al fisco spagnolo qualche milione di euro, inducono a pensare che, salvo inserimenti di club di prima fascia, il giocatore possa sbarcare a Vila-real entro fine settimana.

About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.