Liga: Valencia, l’era Lim parte dal terzo posto. Pari nei due posticipi

Valencia

In queste ore in casa Valencia è iniziata l’era Lim, è notizia di ieri sera l’accordo tra Meriton Holdings e Bankia per la cessione del club dopo una lunga trattativa. Piter Lim, tramite Meriton, ha acquisito pià del 70% delle quote. L’imprenditore di Singapore, 60enne al 760° posto nella classifica degli uomini più ricchi del mondo stilata da Forbes, è il primo proprietario straniero nella storia dei Pipistrelli. Un segno dei tempi. Non sappiamo come andrà a finire questa avventura, di certo però è partita con il piede giusto. Nel match iniziato alle ore 20.00 il Valencia si è sbarazzato dell’Elche con un secco 3-1. Ad aprire le marcature, al 13esimo, una vecchia conoscenza del calcio italiano: Shkodran Mustafi. L’ex Sampdoria incoccia alla perfezione un corner battuto dalla sinistra.

Lim
Lim con il presidente Amadeo Salvo

Il raddoppio arriva appena cinque minuti dopo, cambia bandierina e cambia marcatore ma il risultato del calcio d’angolo è il medesimo: due a zero firmato Parejo. I Che non allentano la pressione nel secondo tempo e provano a chiudere la prarica. Piatti da buona posizione mette alto, ma al 63esimo è Lomban a fare il lavoro al posto dei padroni di casa. Ancora un calcio d’angolo, situazione che i valenciani sanno interpretare benissimo, il tocco che batte il difensore però è del difensore ospite. Gara virtualmente chiusa con mezz’ora d’anticipo, l’Elche resta tristemente in fondo alla classifica e deve accontentarsi del gol della bandiera di Jonathas in pieno recupero. Il Valencia adesso è a venti punti, terza posizione in classifica. Lim sarà contento per l’investimento.

Due gare disputate in serale (calcio d’inizio alle 22.00 italiane), entrambe terminate con il medesimo risultato. Cordoba e Real Sociedad si spartiscono la posta in palio, un punto a testa che tiene le due squadre nei bassi fondi della classifica. Al minuto 22 una punizione calciata dalla destra attraversa tutta l’area, Juan Carlos resta tra i pali e Inigo Martinez realizza il gol del vantaggio Real Sociedad. Los Califas provano a rimettersi in careggiata, ma il gol sembra non arrivare. Partita brutta, poche emozioni e molti i cartellini che il signor Del Cerro brandisce nel finale, a tre minuti dallo scadere il Cordoba raggiunge l’insperato pareggio. Uno strano tiro cross sorprende il portiere e sbatte sul legno, pronto sulla ribattuta Xisco.

Più tranquille Eibar e Granada, un punto a testa tra le mura dell’Ipurua per tenersi lontane dai guai. Per gli ospiti è una mezza vittoria, visto che il risultato di stasera mette fine a una striscia negativa. Otto minuti e Foulquier pesca Nyom in area, controllo e palla a incrociare, palo e poi in fondo al sacco. Esultanza polemica. Golasso di Boveda al minuto 37, tiro di mezzo esterno all’altezza della lunetta, Roberto Fernandez non può farci niente. L’Eibar si mangia le mani per un paio di buone occasioni buttate al vento da Piovaccari. Sarà per la prossima volta, Federico!

Liga, nona giornata

Almeria-Athletic Bilbao 0-1 (clicca QUI per la cronaca)
Real Madrid-Barcellona 3-1 (clicca QUI per la cronaca)
Valencia-Elche 3-1
Cordoba-Real Sociedad 1-1
Eibar-Granada 1-1

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.