Premier League: Cardiff e Fulham retrocedono

Newcastle United v Cardiff City - Premier LeagueGiornata di verdetti in Premier League, la clamorosa vittoria del Sunderland a casa del Manchester United (clicca qui per la cronaca) è letale per Fulham e Cardiff, cadute sotto i colpi a ripetizione di Stoke e Newcastle, per loro è giunto il momento di salutare la massima categoria. Ad aprire la giornata la vittoria del West Ham sul Tottenham (clicca qui per la cronaca) Hammers salvi, anche l’Aston Villa è sulla buona strada con i tre gol rifilati all’Hull City. Primo tempo fantastico dei Villans che al pronti-e-via si portano avanti con il destro dal limite di Westwood. Le Tigri pareggiano alla mezz’ora con uno schema su punizione, autorete di Bowery, e rischiano il sorpasso ma c’è Guzan a far buona guardia. Weimann in rete al 41esimo dopo una mischia caotica in area, sette minuti dopo è ancora lui a chiudere i giochi di testa.

Il Cardiff affonda al St. James Park, una sconfitta che condanna gli uomini di Solkjaer alla Championship. Campbell fallisce una buona occasioni in avvio, si capisce subito che sarà un pomeriggio amaro per gli scozzesi e l’impressione diventa una certezza al minuto 18 quando Ameobi appostato sul secondo palo insacca in tuffo. Sissoko trova il palo con un bel diagonale, i Bluebirds fanno il possibile ma i Magpies escono indenni dagli assalti anche grazie a un salvataggio sulla linea. Negli ultimi cinque minuti Remy prima e Taylor poi confezionano il tris. Il Cardiff esce dal campo e dalla Premier applaudendo i tifosi giunti a Newcastle. Battuta d’arresto per gli ambiziosi piani del patron Tan.

Cala il sipario anche sulla stagione del Fulham, campionato nato male che termina con la goleada dello Stoke come triste epilogo. Odemwingie sul finale di primo tempo apre le danze, Arnautovic (con una cresta quasi alla El Shaarawi) raddoppia al termine di un’azione in contropiede. Potters in controllo, Assaidi piazza il terzo con un destro da due passi, ancora una ripartenza letale. Ai Cottagers non resta altro che l’onore da difendere, Richardson a dieci dalla fine mette in rete il più classico dei gol della bandiera, è comunque lo Stoke ad aver l’ultima parola: Walters, ancora contropiede, mette il sigillo sulla retrocessione londinese. La gestione Magath si è rivelata fallimentare.

Southampton che si impone sullo Swansea in zona Cesarini dopo una gara con buone occasioni da gol, Bony e compagni difettano nella mira, Gallagher sfiora la traversa di testa, al minuto 93 Williams alza una curiosa palla in area, Vorm è sorpreso Lambert no. Il gol di Rickie regala ai Saints l’ottava piazza in campionato al termine di una stagione davvero positiva.

Premier League, 37esima giornata

West Ham-Tottenham 2-0
Aston Villa-Hull City 3-1
Manchester Utd-Sunderland 0-1
Newcastle-Cardiff 3-0
Stoke City-Fulham 4-1
Swansea-Southampton 0-1

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.