Everton-Manchester City 2-3: Dzeko rompe la maledizione Toffee

FBL-ENG-PR-EVERTON-MAN CITYEverton e Manchester City si sfidano nella partita decisiva per il titolo e per l’Europa: i Citizens, con il destino nelle proprie mani, conferma l’11 che ha sconfitto il Crystal Palace (unico cambio Clichy per Kolarov), mentre Martinez schiera una difesa a tre con il recuperato Jagielka, in avanti Lukaku con Osman e Barkley. L’Everton gestisce bene la palla, nonostante il City prema alla ricerca del gol; Zabaleta spara alto da buona posizione, poi Barkley tira fuori il coniglio dal cilindro, con un destro a giro sotto l’incrocio porta in vantaggio i Toffees: sembra confermata la maledizione-Everton per i Citizens (4 sconfitte nelle ultime 4 al Goodison Park) ma Yaya Toure imbecca Agüero per il pareggio dopo 10 miniuti; nell’occasione il Kun si infortuna di nuovo e deve uscire.
Verso la fine del tempo il City completa la rimonta; su cross di Milner, Džeko sale in cielo e con un’incornata perfetta non lascia scampo ad Howard. A inizio ripresa i fuochi d’artificio: prima Hart nega il gol a Naismith, poi ancora Džeko infila il tap-in vincente per il 3-1 City. L’Everton reagisce, prende controllo del match e Lukaku di testa servito da Baines accorcia le distanze; sono ancora i Toffees a fare la partita, anche se Howard si supera ancora su Zabaleta. Brividi finali con maxi-recupero causa infortunio a Džeko e con Deulofeu che calcia sull’esterno della rete dopo una bella azione. Il City sconfigge un grandissimo Everton e si porta in testa con due partite ancora da giocare: il titolo è molto vicino, mentre per i Toffees si chiudono le porte della Champions League.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.