Liga, il Siviglia passa a Vigo e si conferma terzo in classifica

celta-siviglia

All’Estadio Balaidos è andata in scena la sfida tra i due seguaci del Loco Bielsa, Berizzo Sampaoli, con la netta vittoria di quest’ultimo per 3-0, forse troppo pesante per il primo.

Il primo tempo è molto equilibrato, con il Siviglia a partire forte, impensierendo Ruben Blanco con un tiro dal limite di Sarabia, fuori di poco. Al 16′ il Celta Vigo risponde con un colpo di testa di Iago Aspas, servito da Sisto, ma il suo tiro viene respinto molto bene da Sergio Rico. Al 23′ è ancora il Celta a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Sisto, fuori di poco oltre il palo destro. La parte centrale del primo tempo vede, quindi, un dominio del Celta Vigo, con il Siviglia che tenta di colpire in ripartenza, arma letale delle squadre di Sampaoli. Tuttavia, il Siviglia coglie una traversa da palla inattiva, con N’Zonzi andato a botta sicura di testa. A fine primo tempo, grande occasione per Orellana, servito splendidamente da Iago Aspas dopo una grande azione personale, che ci prova in sforbiciata, ma il suo tentativo finisce alto.

La ripresa si apre con un cambio che risulterà essere decisivo: Sampaoli decide di sostituire Pareja con Iborra. Cambio davvero azzeccato da parte dell’allenatore argentino, poiché, dopo una grande occasione per il Celta Vigo con Wass, con un tiro dalla lunga distanza parato da Sergio Rico, il Siviglia passa in vantaggio al 50′, sfruttando la debolezza del Celta su palla inattiva, con Iborra a colpire di testa da corner. Si tratta del quattordicesimo gol subito da palla inattiva per il Celta. La reazione dei galiziani è veemente e ci prova prima con Iago Aspas, con un tiro facilmente parato da Sergio Rico, poi con Wass di testa, con palla a lato. Al 70′ si fa rivedere il Siviglia, che fino a questo momento era rimasto a difendere, ma Vitolo manda alto il pallone, dopo aver aggirato la difesa.

Al 71′ grande chance per il Celta, con un Orellana davvero ispirato che prima circumnaviga l’area avversaria e poi tenta la conclusione, con il tiro che viene pericolosamente deviato, finendo quasi in rete. Il Celta prova in tutti i modi di pareggiarla, tant’è che Berizzo getta nella mischia anche Bongonda Guidetti, ma all’84’ gli andalusi la chiudono in contropiede, ancora con Iborramesso davanti a Ruben da un preciso passaggio di Vitolo. Nel finale, Cabral stende Correa in area, dando un calcio di rigore inutile al Siviglia e permettendo a Iborra di siglare una clamorosa tripletta personale entrando dalla panchina. Risultato finale troppo pesante per il Celta Vigo, che ha disputato comunque una buona gara. Dall’altro lato, altro grande match del Siviglia, che si conferma terza forza del campionato e potrà guardare con grande tranquillità il match di domani sera tra Villarreal Atletico Madrid

TABELLINO DELLA GARA

RC Celta Vigo 0-3 Siviglia 51′, 84′, 90’+2 Iborra

RC Celta Vigo (4-2-3-1); Ruben Blanco; Roncaglia, Cabral, Sergi Gomez, Jonny; Diaz, Wass (dal 74′ Bongonda); Orellana, Pablo Hernandéz, Sisto (dal 67′ Guidetti); Iago Aspas

Siviglia (4-1-4-1); Sergio Rico; Mercado, Pareja (dal 46′ Iborra), Rami, Mariano; N’Zonzi; Sarabia, Vazquez (dal 76′ Kolodziejczak), Nasri, Vitolo; Ben Yedder (dall’81’ Correa)

MVP: Iborra (S)

Arbitro: Alberto Undiano Mallenco (Pamplona)

Ammoniti: Iago Aspas (C), Mariano (S), Vazquez (S), Vitolo (S), Pablo Hernandéz (C), Guidetti (C)

Stadio: Estadio Balaidos

Spettatori: 19.350

About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.