Liga, pioggia di gol ed emozioni a Siviglia: tra Betis e Celta finisce 3-3!

iago aspas

Pareggio spettacolare quello tra Betis Celta Vigo. Al Benito Villamarìn è stata un’altalena di emozioni, soprattutto nel secondo tempo, con Betis e Celta che hanno dato davvero tutto fino alla fine.

Il primo tempo si gioca su ritmi non molto alti, con il Celta a dominare i primi minuti con un lunghissimo possesso palla, mentre il Betis rimane nella sua area, commettendo qualche fallo di troppo. Il lungo possesso palla porta al vantaggio del Celta, che la sblocca al minuto 15 con il bomber e simbolo Iago Aspas, bravo ad eludere Petros ed infilare il pallone in rete, raccogliendo un bel cross basso di Wass. Il gol non scuote per nulla il Betis, che continua a soffrire il giro palla avversario ed al 24′ Wass ci prova dalla lunga distanza con Adan a parare in due tempi.

Il Betis si fa vedere dalle parti di Ruben Blanco cinque minuti dopo, ma il tiro dell’ex Roma Sporting Gijòn, Sanabria è debole e poco insidioso. La perfezione del Celta viene macchiata al 40′ da Fontàs che abbatte Petros in area, concedendo rigore al Betis. Sul dischetto si presenta l’altro simbolo della partita, Ruben Castro, che spiazza Ruben. Il primo tempo termina con altre due conclusioni del Celta, che va al tiro prima con Jonny (tiro debole e centrale), poi con Diaz (tiro largo), con il Betis che ha sfruttato la sua unica occasione per rimanere in partita.

Nella ripresa, grazie al pareggio conquistato negli ultimi minuti, il Betis entra meglio a livello mentale e mette in difficoltà il Celta, cogliendo un palo con Ruben Castro al minuto 48, complice una deviazione di Roncaglia. Tre minuti dopo sono ancora i biancoverdi ad essere pericolosi con un tiro dal limite di Durmisi, ma la sua conclusione si spegne di poco a lato. Al 53′ passa in vantaggio il Betis: Ruben Castro serve sul filo del fuorigioco Sanabria che prima fa fuori Ruben e poi anticipa l’intervento di Roncaglia, insaccando in rete. Rimonta completata? Nemmeno per sogno, il Celta non si arrende e trova il pari al 62′ ancora con l’acuto di Iago Aspas (10 gol in 9 partite) ma è incredibile la corsa di Bongonda, che accende il turbo per raccogliere un pallone che sembrava ormai destinato ad uscire fuori, e serve precisamente il compagno.

Dopo pochi minuti ci riprova il Celta da calcio piazzato, ma il tiro di Wass viene deviato dalla barriera e sulla ribattuta il danese non è fortunato e spara alto. Al 71′ si fa rivedere il Betis con un colpo preciso di testa di Pezzella, destinato all’angolino, ma Ruben Blanco compie un vero miracolo. Da calcio d’angolo, però, arriva il nuovo vantaggio sevillista, sempre con Pezzella, bravo a svettare più alto di tutti ed insacca alle spalle di Ruben, su assist preciso del neo entrato Joaquin, applauditissimo come sempre. Il Betis si divora anche il 4-2 con Dani Ceballos, che spara a lato dopo una mischia in area. Le emozioni proprio non vogliono finire e sempre su calcio d’angolo, questa volta per il Celta, arriva Roncaglia che incorna perfettamente e batte Adan. Nel finale il Betis rimane anche in dieci per l’espulsione di Petros, ma alla fine la partita finisce con uno strepitoso 3-3.

TABELLINO DELLA GARA 

Real Betis 3-3 RC Celta Vigo 15′, 62′ Iago Aspas (C), 41′ Ruben Castro (B, rig.), 53′ Sanabria (B), 73′ Pezzella (B), 85′ Roncaglia (C)

Real Betis (5-3-2); Adan; Cejudo, Gonzales (dal 46′ R. Navarro), Josè Carlos, Pezzella, Durmisi; Petros, Donk (dal 70′ Gutierrez), Ceballos; Sanabria (dal 62′ Joaquin), Ruben Castro

RC Celta Vigo (4-3-2-1); Ruben Blanco; Jonny, Fontàs, Cabral, Roncaglia; Diaz (dal 77′ Sisto), Radoja (dal 52′ Orellana); Bongonda (dall’84’ Rossi), Pablo Hernandèz, Wass; Iago Aspas

MVP: Iago Aspas (C)

Arbitro: José Sanchez

Ammoniti: Donk (B), Petros (B), Sanabria (B), Gutierrez (B), Cabral (C), Pezzella (B)

Espulsi: Petros (B)

Stadio: Estadio Benito Villamarìn

Spettatori: 27.241

 

 

About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.