Europa League, Gruppo K: vergogna Inter in Israele, eliminata! Passa lo Sparta Praga

hapoel beer sheva

Quarta sconfitta in cinque partite, due su due contro l’Hapoel Beer Sheva capace di segnare solo contro l’Inter nel girone: l’avventura, o disavventura, europea dei milanesi finisce nel peggiore dei modi, con un’incredibile k.o. in Israele. Avanti 2-0 all’intervallo, e in pieno controllo della partita, i neroazzurri finiscono per perdere 3-2 dopo una seconda parte semplicemente scandalosa per un club di questo blasone e dicono addio alla competizione. La vittoria tiene incredibilmente in corsa l’Hapoel che, con un pareggio con gol in casa del Southampton la prossima giornata, potrebbe festeggiare una storica qualificazione.

Era stato Icardi, al 13′, ad aprire le marcature: taglio sul primo palo sul cross di Eder e zampata vincente. Brozovic, al 25′, chiudeva con un bel sinistro dal limite un’azione fantastica orchestrata dal trio Eder-Candreva-Banega: 0-2 e attenzione rivolta a Praga, dove serviva una vittoria del Southampton per continuare a sperare nella qualificazione. Presto, però, gli uomini di Pioli si sono resi conto che i veri problemi sarebbero arrivati dall’Hapoel. Dopo la traversa colpita da Icardi a inizio ripresa, Maranhao (già protagonista a San Siro) approfitta dell’intervento mancato del disastroso Murillo per infilare di testa l’1-2. Inter in bambola e pareggio che arriva al 70′: Handanovic stende Buzaglo, lanciato a rete dopo l’ennesimo svarione di Murillo, e viene espulso. Rigore per i padroni di casa, trasforma Nwakaeme. Nel finale, con le pessime notizie che arrivavano da Praga, il colpo del k.o. con sberleffo incluso: Ghadir serve di tacco il neo-entrato Ben Sahar che batte Carrizo e regala una storica notte all’Hapoel Beer Sheva.

Hapoel che aggancia il Southampton in classifica a quota 7, al secondo posto. I saints giocano una pessima partita a Praga: lo Sparta apre al 10′ con la bella conclusione volante di Nhamoinesu su perfetta punizione di Dockal e controllano agevolmente gli sterili tentativi degli inglesi. McQueen spara centrale da buona posizione, Long ci prova di testa, così come Van Dijk nel finale sfiorando la traversa: sono queste le azioni più pericolose degli uomini di Puel che rischiano però più volte di subire il raddoppio nella ripresa. Finisce 1-0, i cechi si godono primo posto e qualificazione a quota 12 punti. Southampton e Hapoel appaiate a 7, deciderà quindi lo scontro diretto al St.Mary’s: all’andata finì 0-0, dovesse arrivare un altro pareggio a reti bianche passano i saint per la miglior differenza reti; col pari con reti sarebbero invece gli israeliani a festeggiare.

EUROPA LEAGUE, GRUPPO K, QUINTA GIORNATA

Sparta Praga-Southampton 1-0: 11′ Nhamoinesu
Hapoel Beer Sheva-Inter 3-2: 13′ Icardi (I), 25′ Brozovic (I), 58′ Maranhao, 70′ Nwakaeme (rig), 93′ Ben Sahar

Classifica: Sparta Praga 12, Southampton e Hapoel Beer Sheva 7, Inter 3
Prossimo turno: Inter-Sparta Praga, Southampton-Hapoel Beer Sheva

About Alfonso Alfano 1757 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

1 Commento su Europa League, Gruppo K: vergogna Inter in Israele, eliminata! Passa lo Sparta Praga

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.