Chelsea-West Ham 2-2: Fabregas salva i Blues nel finale di gara

 

Chelsea-West Ham 2-2: Il Chelsea di Guus Hiddink ospita il West Ham di Slaven Bilic allo Stamford Bridge di Londra per uno degli innumerevoli derby londinesi. La sfida si profila come una contesa dai connotati assai incerti: il Chelsea è in un buon momento di forma, la gestione del tecnico olandese ha donato ai Blues una certa solidità e continuità a livello di risultati. Il gioco, il più delle volte, non è entusiasmante, ma il navigare nelle acque tranquille della metà classifica, considerato il disastroso avvio di stagione. L’avversario dei padroni di casa è il West Ham, compagine in una condizione smagliante, infatti gli Hammers si ritrovano in quinta posizione, dietro di due punti al Manchester City. Bilic ha costruito una squadra assai performante e l’aver indovinato acquisti quali Lanzini e, soprattutto, Payet ha giocato a vantaggio dei ragazzi del tecnico croato. Hiddink deve fare a meno dello squalificato Diego Costa, perciò sceglie di schierare il francese Remy. Il manager olandese rinuncia a Nemanja Matic per la fantasia di Cesc Fabregas, ovviamente a centrocampo stanzierà Mikel, calciatore ritrovato dallo stesso Hiddink. Bilic schiera il suo consueto undici titolare, se non per la scelta di far operare Antonio da esterno basso di difesa, con Valencia in zona di ala destra. Una soluzione che chiaramente sbilancia il West Ham, ma può rompere l’equilibrio della retroguardia del Chelsea. L’osservato speciale è ovviamente Dimitri Payet.

Nella prima frazione di gioco il West Ham trova il vantaggio al 17′ grazie a Lanzini. La conclusione del calciatore argentino si insacca alle spalle di Courtois imparabilmente, pregevole la finalizzazione a giro dal limite dell’area dell’attaccante del West Ham. Il Chelsea cerca di reagire, ma si sbilancia prestando il fianco alle ripartenze ben orchestrate del West Ham. La squadra di Hiddink si rende pericolosa sulle situazioni di calcio da fermo, infatti Fabregas trova il pareggio allo scadere della prima frazione di gioco grazie ad una punizione dai venti metri calciata perfettamente. Adrian non riesce ad opporsi alla conclusione del proprio connazionale ed i padroni di casa pareggiano la contesa. Le squadre guadagnano gli spogliatoi con questo punteggio. Nella ripresa Cresswell sfiora il vantaggio, ma la conclusione dell’esterno basso si stampa sulla traversa. Il vantaggio con del West Ham arriva 61′ con Carroll, nel giro di sessanta secondi dopo la sua entrata in campo, riesce a superare Courtois e ribaltare nuovamente il risultato. Il Chelsea tenta di riacciuffare la partita, ma il forcing dei Blues si infrange sul muro eretto da Adrian e compagni. L’impegno degli uomini di Hiddink è strenuo, ma la squadra di Bilic è ben disposta in campo. La compagine di casa pareggia nuovamente con Fabregas, l’ex Barcellona trasforma un penalty al minuto 89. La concessione della massima punizione sembra alquanto discutibile, Antonio sembra atterrare Loftus-Cheek fuori dall’area di rigore. Il match termina 2-2 con le due squadre che si spartiscono la posta in palio.

Commento: il Chelsea ha sostanzialmente meritato il pareggio, per la pressione continua esercitata nella seconda frazione di gioco. La gara non è stata affatto agevole, considerato il fantastico momento di forma del West Ham. La compagine di Bilic ha evidenziato una condizione fisica di altissimo livello ed un’eccellente capacità difensiva. L’ingenuità di Antonio è stata eccessivamente sanzionata ed il West Ham ne esce svantaggiato dalla direzione arbitrale, ma questa gara ha regalato ulteriore consapevolezza ai londinesi. Bilic si è dimostrato non solo un grande tattico, ma anche estremamente sapiente nella scelta dei cambi, considerata la rete repentina di Carroll. Il West Ham rimane in attesa del risultato del derby di Manchester per poter sognare notti europee. I padroni di casa stanno assistendo sempre più alla consacrazione di Loftus-Cheek, il centrocampista inglese si è messo in mostra quest’oggi durante lo scampolo di gara giocato. Il Chelsea ha fra le mani un grande talento, sarebbe bene non sciuparlo. Quest’oggi Fabregas si è dimostrato implacabile e freddo nella trasformazione dei due calci piazzati che hanno evitato la sconfitta del Chelsea. La squadra di Hiddink conferma, con questa prestazione, il trend di questa stagione. La squadra è da rifondare, ma elementi di assoluto valore vi sono, oltre a molti atleti di prospettiva.

(Fonte foto: http://www.theguardian.com/)

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.