Tottenham-Sunderland 4-1: Spurs incontenibili trascinati dalla doppietta di Eriksen

Il Tottenham torna al successo, il primo in questa nuova annata. Dopo la deludente sconfitta infrasettimanale contro il Leicester, gli Spurs trovano uno schiacciante successo interno sul Sunderland in questo anticipo di Premier League grazie alla doppietta della mente del Tottenham: Christian Eriksen.

E’ il Tottenham a fare la partita durante tutto il corso del primo tempo, gli Spurs mettono in mostra un gioco efficace, veloce, fatto di continue verticalizzazioni. I trequartisti alle spalle di Kane si scambiano continuamente di posizione mandando in tilt la difesa del Sunderland, mentre da dietro si inseriscono a turno i centrocampisti Dier e Alli, mentre sono costanti le sovrapposizioni dei due terzini. Il Sunderland si affida alle ripartenze, con la classe di Adam Jhonson e i guizzi in area di rigore di Jermain Defoe. L’estremo difensore dei Black cats è chiamato a interventi prodigiosi a partire dai primi minuti di gioco, quando è chiamato a deviare il colpo di testa di Toby Alderweireld che stacca più in alto di tutti sulla punizione battuta in area da Eriksen. Passano pochi minuti e Harry Kane aggancia un pallone dal limite dell’area e scalda i guanti del portiere con una violentissima conclusione rasoterra. Al 10’ Alli sbaglia tutto mandando all’aria una grande occasione: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la retroguardia degli ospiti non riesce a spazzare via la sfera sulla quale si avventa Alli che da due passi dalla linea di porta calcia alto sopra la traversa. Dopo un assedio continuo, a portarsi in vantaggio sorprendentemente è il Sunderland. Negli ultimi cinque minuti succede di tutto: al 40’ giunge il vantaggio dei Black Cats grazie all’invenzione di Adam Jhonson che con una pennellata pesca in area Aahnolt che con un tiro all’angolo basso batte Lloris. Passano pochissimi secondi per il pareggio degli Spurs, con Eriksen che ribadisce in rete sulla corta respinta del portiere sul tiro di Kane. Siamo solo al 42’ ma le emozioni non sono finite, vi è un’occasione per parte, dapprima Defoe impegna Lloris con una punizione dal limite parata con un grande intervento dal francese. Rapido ribaltamento di fronte e Eriksen si sbarazza in dribling di due avversari per tentare di segnare una doppietta in pochi minuti, ma Pickford si oppone con successo alla conclusione del danese.

Non cambia il copione nel secondo tempo, con gli uomini di Pochettino che fanno la partita edanno spettacolo a White Hart Lane. Il Tottenham ribalta il risultato grazie a Moussa Dembele, il belga sugli sviluppi di un corner raccoglie il pallone al limite dell’area e se lo sposta sul sinistro, facendo esplodere un tiro rasoterra che il portiere avversario non vede partire. Al 67’ Eriksen chiude la partita con una prodezza balistica: il danese lasciato completamente solo, dai trenta metri lascia partire un tiro che si infila sotto l’incrocio dei pali, complice la deviazione di Kirchhoff, sulla quale Pickford non può nulla. L’esordio di Kirchhoff (acquistato dal Bayern monaco), è stato un autentico disastro: oltre ad aver causato (involontariamente) il gol di Eriksen, ha causato il rigore a causa di uno scellerato fallo in area di rigore su Rose. Dal dischetto si presenta Harry Kane che non sbaglia e firma il quarto gol per gli Spurs.

Il Tottenham da una grande prova di forza, conquistando la prima vittoria del 2016 e portandosi a un solo punto dal Manchester City. Mercoledì gli Spurs scenderanno nuovamente in campo nel replay del terzo turno di FA Cup contro il Leicester

I tabellini:

TOTTENHAM-SUNDERLAND 4-1 (40’ Van Aahnolt, 42’ Eriksen, 59’ Dembele, 67’ Eriksen, 79’ Kane)

Tottenham: Lloris, Rose, Vertonghen, Alderweireld, Trippier, Alli, Dier, Lamela (73’ Onomah), Dembele (80’ Carroll), Eriksen, Kane (87’ Son)

Sunderland: Pickford, Jones O’shea, Brown, Aahnolt, Cattermole (53’ Rodwell), M’vila, Jhonson, Lens (76’ Watmore), Graham (58’ kirchhoff), Defoe

COPY CODE SNIPPET
About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.