Torneo de Verano 2016, Estudiantes-Racing Club 4-2: buona la prima per “Los Pincharratas”

Gaston Fernandez
Fonte foto: tycsports.com

Continua il Torneo de Verano (classico del calcio argentino prima dell’inizio del campionato), che stanotte ha visto l’Estudiantes iniziare la propria stagione agonistica con un sontuoso 4-2 ai del Racing Club dell’ex Inter Diego Milito.

La partita si scalda già dopo tre minuti di gioco, quando i padroni di casa dell’Estudiantes passano in vantaggio grazie al guizzo di capitan Israel Damonte (visto in Grecia con la maglia dell’Asteras Tripolis tra il 2010 e il 2012), che sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gastón Fernández si libera bene della marcatura dell’avversario ed infila il pallone in rete con un colpo di testa in tuffo. Il gol a freddo non scoraggia il Racing Club, che si getta subito in avanti alla ricerca del pari ma si deve scontrare contro un Mariano Andujar (ex Napoli e Catania) in grande spolvero. Il portiere del “Leon”, però, non può nulla intorno alla mezz’ora, quando l’Academia trova finalmente la rete del pareggio con il facile tap-in di Facundo Pereyra (ritornato in patria dopo l’esperienza europea con Paok Salonicco e Qabala) su assist di Roger Martinez. Il gol carica ulteriormente il Racing che continua ad attaccare e riesce anche ad effettuare il sorpasso prima dell’intervallo: la firma è quella di Oscar Romero, il quale realizza con grande freddezza il calcio di rigore assegnato per un fallo ai suoi danni da parte di Cerutti. Nella ripresa, però, il copione cambia radicalmente, infatti l’Estudiantes scende in campo con un piglio molto deciso mettendo in grossa difficoltà il Racing. Il nuovo ribaltone arriva a cavallo tra il 56esimo e il 63esimo minuto di gioco, quando “el Leon” mette a segno un uno-due devastante con cui rimette la testa avanti: la rete del pareggio porta la firma di Gaston Fernandez (alla sua terza avventura con la maglia de “los Pincharratas”), freddo nel realizzare un tiro dagli undici metri, mentre quella del controsorpasso arriva con uno sfortunato autogol di Yonathan Cabral, il quale devia nella propria porta un cross di Fernandez. Nel finale a chiudere tutto ci pensa il giovane David Barbona, che sigla la rete del poker con un rocambolesco tap-in sulla preziosa assistenza di Gonzalo Bueno (ex Kuban Krasnodar).

Estudiantes-Racing Club 4-2 (3′ Damonte, 57′ Fernandez, 64′ Cabral (ag), 87′ Barbona; 27′ Pereyra, 45′ Romero)

ESTUDIANTES: Andujar, Diarte, Schunke, Marchioni, Sanchez, Damonte (84′ Bueno), Viatri (77′ Gil), Cerutti (61′ Solari), Fernandez (72′ Barbona), Auzqui. A disp: Rossi, Rosales, Umere. All: Nelson Vivas.

RACING CLUB: Ibanez, Voboril, Cabral, Campi, Camacho (69′ Noir), Vismara, Romero, Bareiro, Pereyra (78′ Martinez), Cerro (46′ Aued), Martinez. A disp: Musso, Grimi, Lollo, Pillud. All. Facundo Sava.

https://www.youtube.com/watch?v=eBzCBPR_el8

About Marco Pantaleo 251 Articoli
Appassionato di ogni genere di sport (calcio e basket in primis), è un grande esperto del "calcio minore". Che sia la Copa Libertadores o la terza divisione danese poco importa, in qualunque campo rotola un pallone e ci sono 22 uomini c'è sempre una storia da raccontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.