Europa League, Gironi H, K e L: Besiktas eliminato a Lisbona, poker Schalke, impresa Augsburg

www.uefa.com

Girone H

Uno dei gironi rimasti in bilico regala un finale emozionante. Mentre il Lokomotiv va a vincere facile sul campo dei debuttanti albanesi dello Skenderbeu, che da questa competizione non potevano chiedere altro (vedi la storica vittoria 3-0 sullo Sporting), i turchi del Besiktas a cui bastava un pareggio, crollano invece sul campo di uno Sporting in serata di grazia. All’“Elbasan Arena” al quarto d’ora il gol di Tarasov legittima il predominio russo seguendo cronologicamente un miracolo intervento del portiere di casa Shehi su Niasse. Il 38enne capitano degli albanesi non può nulla infatti sul mancino del mediano russo ma capitola solo nel finale della sfida sotto i colpi in ripartenza del solito Niasse (quarto gol nel torneo) e Samedov. Ancora più emozioni al “Josè Alvalade” dove si assiste a due partite diverse di 45 minuti: nella prima il Besiktas imbriglia bene i portoghesi e si crea anche un paio di buone occasioni entrambe capitate sul destro del barbuto e impreciso Sahan, nella seconda i turchi segnano con Mario Gomez (tutto merito però di una “trivela” di Quaresma che da un dispiacere così al club dove crebbe) per poi venire travolti dalla reazione rabbiosa biancoverde. Una decina dopo lo svantaggio arriva il pareggio di Slimani (in ritardo l’uscita del portiere ospite Zengin) e pochi minuti dopo il vantaggio con un mancino potente sul primo palo di Ruiz (anche qui Zengin non incolpevole). I turchi alle corde subiscono anche il terzo gol (Teofilo Gutierrez) e buttano via così una qualificazione che pareva in tasca.

Girone K

Uno dei gironi meno competitivi doveva solo decidere chi sarebbe passato alla fase successiva come prima tra Schalke 04 e Sparta Praga. Vincono entrambe sul campo delle “morbide” avversarie Apoel e Asteras, resta in testa quindi lo Schalke. La squadra di Breitenreiter maramaldeggia al “Kolokotronis” di Tripolis dove la squadra di casa subisce due gol per tempo e pure due infortuni (uno a capitan Goian, l’altro all’argentino Iglesias); insomma serata da dimenticare in fretta. Meno traumatica la serata per i ciprioti dell’Apoel che passano pure in vantaggio con l’ex River Cavenaghi rimanendo in partita fino all’ora di gioco pur dovendo ringraziare il proprio portiere (l’olandese Waterman); da lì in poi però prendono il sopravvento i cechi dello Sparta cinici a colpire con il 21enne Janis e il 38enne Lafata (doppietta).

Girone L

Da questo gruppo una grande sorpresa e cioè l’eliminazione del Partizan, beffato in casa dai tedeschi dell’Augusta. I tedeschi per qualificarsi dovevano vincere con due gol di scarto a Belgrado, e così fanno sebbene solo nel finale. Gli ospiti, terzultimi in Bundesliga, si fiondano subito in attacco (Bobadilla sfiora il palo) e concedono una ripartenza mortifera concretizzata subito da Oumaru che galoppa  e va a segnare il gol che mette in tasca la qualificazione ai serbi. Inizia a sfilargliela però il gol di Hong nel recupero del primo tempo, di testa da una punizione. Avvio di ripresa veemente dell’Augusta che raddoppia con un’incursione di capitan Verhaegh ma che concede ancora spazi (traversa clamorosa di Ninkovic); finale da infarto con la stella serba Zivkovic espulso (doppio giallo) e il gol di Bobadilla, al posto giusto al momento giusto per deviare di testa una torre del brasiliano Cayubi. Già sicuro del primato nel girone l’Athletic si concede una serata senza pensieri, regala così un gol in avvio all’Az e un autogol alla fine, in mezzo i gol di Kike Sola (vice Aduriz) e San Josè.

Europa League, Girone H – Sesta giornata

Sporting-Besiktas 3-1 (67′ Slimani, 72′ Ruiz, 78′ Gutierrez; 58′ Gomez)

Skenderbeu-Lokomotiv Mosca 0-3 (18′ Tarasov, 89′ Niasse, 90′ Samedov)

Classifica: Lokomotiv 11, Sporting 10, Besiktas 9, Skenderbeu 3

Europa League, Girone K – Sesta giornata

Asteras-Schalke 0-4 (29′ Di Santo, 37, 78′ Choupo Moting, 86′ Meyer)

Apoel-Sparta Praga 1-3 (6′ Cavenaghi; 63′ Julis, 77′ 87′ Lafata)

Classifica: Schalke 14, Sparta 12, Asteras 4, Apoel 3

Europa League, Girone L – Sesta giornata

Athletic-Az 2-2 (43′ Sola, 47′ rig. San Josè; 26′ Van Overeem, 88′ aut. Saborit)

Partizan-Augsburg 1-3 (11′ Oumaru; 47′ Hong, 51′ Verhaegh, 89′ Bobadilla)

Classifica: Athletic 13, Augsburg 9, Partizan 9, Az 4

COPY CODE SNIPPET
About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.