Southampton-Liverpool 1-6: diluvio universale al St.Mary

Liverpool

Si salvi chi può. Il Liverpool accede alle semifinali di Capital One Cup strapazzando 6-1 il peggior Southampton della stagione. Continua a dare esito positivo la terapia d’urgenza chiamata Jurgen Klopp che nella sfida ai Saints si è potuto godere la tripletta del gioiello dei Reds, Origi.

E pensare che dopo neanche un minuto di gioco il Liverpool era passato in svantaggio a causa del gol di Manè: il trequartista senegalese quando vede Reds inizia a colpire, prima in campionato e poi nell’ormai ex-Carling Cup ed in entrambi i casi Jurgen Klopp sedeva sulla panchina del club di Anfield. La reazione di Sturridge e compagni è stata rabbiosa: al termine della prima frazione di gioco il tabellino indicava Southampton 1 – Liverpool 3, grazie alla doppietta dell’attaccante inglese ed al gol di Origi. Nel secondo tempo il talento belga ha letteralmente rubato la scena con una doppietta che gli ha permesso di concludere la tripletta e portarsi a casa il primo pallone da quando risiede nella città dei Beatles. Il quinto gol porta la firma di Jordan Ibe (autore anche di un assist): per il talento made in UK l’arrivo di Jurgen Klopp è stato una manna dal cielo, l’allenatore tedesco ha accolto sotto la sua ala protettiva l’esterno che sta ripagando la fiducia con prestazioni di alto livello. Che sia definitivamente pronto ad entrare nell’11 titolare? Ce lo dirà solamente il tempo!

Nonostante la brutta prova di questa sera gli uomini di Koeman non escono ridimensionati, è un incidente di percorso che ci può stare. Ora testa bassa e lavorare in vista del prossimo turno di Premier League che vede i Saints affrontare l’Aston Villa, fanalino di coda in una sfida che può regalare 3 punti preziosi in chiave classifica. Per il Liverpool quarta vittoria consecutiva, i Reds puntano forte al piazzamento nell’Europa che conta ma ad Anfield hanno già un nuovo idolo, Jurgen K(l)op(p).

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.