Ligue 1: il Caen torna a vincere, il Psg non ha mai smesso

Ligue 1 Caen Psg

In casa Psg il campionato è argomento che non appassiona. Molto più interessante straparlare circa l’eventuale arrivo di Cristiano Ronaldo. Lo scorso anno la corsa alla conquista della Ligue 1 è stata per lunghi tratti appassionante, con Marsiglia e Lione avversarie credibili. L’OM si è suicidato, Bielsa ha iniziato la stagione per poi cogliere la prima occasione per abbandonare il vagone, diretto verso un burrone, l’OL ci prova ma la lotta è impari. I cinque gol rifilati al Tolosa spiegano meglio di mille parole quale sia il divario tra i capitolini e gli altri.

Come detto, l’anno scorso ci siamo divertiti e abbiamo sperato, stavolta però non c’è nessuna Ligue 1. Ibrahimovic segna quasi per noia, pare non cercare neppure la via del gol ma la palla arriva dalle sue parti per motivi che solo un esperto dell’occulto saprebbe indagare. E’ il caso della prima rete, con il disimpegno di un difensore che va a mettere la palla proprio sulla capocciona di Zlatan. Il campione svedese ne fa pure un altro, tanto per gradire. E sono nove in otto incontri, Ibra sempre in rete nelle ultime sei gare. Così non c’è neanche divertimento.

Il Psg diverte e si diverte, c’è gloria anche per Di Maria, Luca e e Lavezzi. Tredici disputate, dodici vittorie e due pareggi, più undici sul povero Caen, che oggi ha fatto il suo superando il Guingamp. Un successo che arriva dopo due sconfitte consecutive, Feret e Delort firmano i tre punti odierni. La squadra di Garande non può fare più di tanto, in colpevole ritardo c’è invece il Lione. OL attualmente al terzo posto, con la possibilità di staccare Saint-Etienne e Angers, altra sorpresa di questa stagione. Il Montpellier ottiene una vittoria fondamentale sul Nantes grazie a un gol di Hilton allo scadere su assist di Boudebouz.

Tre punti per uscire dalla zona più rovente, ma non bastano certo a star tranquilli. Il Lorient si sbarazza senza problemi del Troyes, vittima sacrificale della Ligue 1 2015/2016. Moukandjo è in serata di grazia e ne fa due, quattro in totale i gol che la squadra di Sylvaiv Ripoll schianta nella rete dell’ultima classificata, ferma mestamente a quattro punti. Un numero da incubo per il Troyes. Il Lille raccoglie un punto col cuore, in svantaggio per la rete di Danic e in inferiorità numerica per l’espulsione di Boufal, i Dogues acciuffano il Bastia grazie a Sidibe allo scadere.

Nell’anticipo del venerdì il Rennes ha espugnato senza problemi il campo dell’Angers. Un gol per tempo, rapidissimo quello in avvio di Doucouré, tre punti che pesano nella corsa per l’Europa. Una gara vinta ma non dominata, dopo tutto quello che conta è la qualità. Ecco perché la Ligue 1 sembra già conclusa a novembre: nessuno può competere la straripante qualità del Psg. A meno che non si metta i bastoni tra le ruote da solo. Non sarebbe una novità per Blanc, meglio non abbassare la guardia. Ronaldo o non Ronaldo.

Ligue 1, 13esima giornata

Angers-Rennes 0-2 (4′ Doucouré, 62′ Fernandes)

Psg-Tolosa 5-0 (6′ Di Maria, 18′ Ibrahimovic, 66′ Lucas, 75′ Ibrahimovic, 78′ Lavezzi)

Caen-Guingamp 2-1 (62′ Feret (C), 71′ Delort (C), 85′ Leveque (G) )

Lorient-Troyes 4-1 (33′ Jeannot (L), 58′ Moukandjo (L), 62′ rig. Nivet (T), 78′ Ndong (L), 90′ rig. Moukandjo (L))

Lille-Bastia 1-1 (73′ Danic (B), 87′ Sidibe (L))

Montpellier-Nantes 2-1 (12′ Roussillon (M), 63′ Bammou (N), 90′ Hilton (M) )

Reims-Gazelec Ajaccio 1-2 (34′ Boutaib (G), 71′ Zoua (G), 77′ Kyei (R) )

Ligue 1, la classifica

Ligue 1 classifica

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.