Primera Division Argentina, sprint finale: Boca, San Lorenzo e Rosario Central si giocano il titolo

tevez primera division

E’ partita stanotte la 26esima giornata della Primera Division “Julio Humberto Grondona”, in Argentina è tutto pronto per lo sprint finale che assegnerà il titolo 2015. Mancano cinque partite alla fine, nove sono le squadre ancora tenute in corsa dall’aritmetica. Se per il Tigre, a -14 dal Boca Juniors capolista, è pura fantascienza pensare al trionfo, si può dire quasi lo stesso per Independiente, Racing, Banfield, River Plate ed Estudiantes, troppo staccate per pensare di rientrare nella lotta per il vertice. Lotta che quindi si riduce alle prime tre, qui elencate in ordine di graduatoria: Boca Juniors (55 punti), San Lorenzo (53), Rosario Central (49). Analizziamo il calendario e il momento di forma per ognuna di esse.

BOCA JUNIORS, 55 punti

Miglior rosa, miglior giocatore del campionato (Tevez), il rendimento più costante (mai sotto al terzo posto) e soprattutto l’obbligo di rispondere all’ultima fantastica annata del River Plate, capace di incamerare trofei a profusione. E, ovviamente, il provvisorio vantaggio in classifica. Gli xeneizes, insomma, sono i favoriti per la conquista del titolo. C’è un però, non trascurabile: il calendario, probabilmente il più ostico tra le prime tre. Domenica sera (23.15), alla Bombonera sarà di scena l’imprevedibile Banfield, da circoletto rosso la trasferta alla 28esima col Racing e, ovviamente, quella all’ultima giornata col Rosario Central. Una sfida che potrebbe convertirsi addirittura in una vera e propria finale. Arruabarrena può sopperire alle assenze di Gago e Erbes con la ricchezza di alternative in organico, la Copa Argentina (Boca qualificato per le semifinali dopo la vittoria in settimana sul Defensa y Justicia) potrebbe rappresentare quasi un fastidio in un finale di stagione così serrato. Al “Vasco” il compito di dosare le energie e gestire al meglio gli impegni ravvicinati.

Giornata 26, Boca Juniors-Banfield **
Giornata 27, Boca Juniors-Crucero del Norte *
Giornata 28, Racing-Boca Juniors ***
Giornata 29, Boca Juniors-Tigre *
Giornata 30, Rosario Central-Boca Juniors ***

SAN LORENZO, 53 punti

Il Ciclón è la meno convincente tra le tre almeno sul piano del gioco, ma il “Patón” Bauza ha saputo sfruttare al meglio le qualità dell’organico e plasmare un undici super-competitivo sulla base della squadra che arrivò allo storico trionfo in Libertadores. Non sono quindi un caso né le 16 vittorie in campionato, né i recenti successi alla Bombonera (1-0) e quello di settimana scorsa contro il Racing (2-1). La forma è buona, la situazione in infermeria non ottimale: Romagnoli, Barrientos e Sebastian Blanco sono out, per la partita di stasera col Tigre (23.10) non ci sarà neppure Ortigoza, squalificato. L’aspetto che più lascia sperare il San Lorenzo è di certo il calendario: tre avversarie di medio-bassa classifica, la trasferta – appunto – col Tigre e l’unico big-match col Rosario Central che giocherà al Nuevo Gasometro e che potrà escludere dalla lotta al titolo di Primera Division l’undici di Coudet.

Giornata 26, Tigre-San Lorenzo **
Giornata 27, San Lorenzo-Rosario Central ***
Giornata 28, Olimpo-San Lorenzo *
Giornata 29, San Lorenzo-Temperley *
Giornata 30, Atletico Rafaela-San Lorenzo *

ROSARIO CENTRAL, 49 punti

Lo svantaggio dalla vetta è consistente a sole cinque giornate dalla fine, ma il “canalla” ha due jolly importanti da giocarsi, gli scontri diretti con Boca (in casa, all’ultima giornata) e San Lorenzo (al Nuevo Gasometro, settimana prossima). Insomma, dentro o fuori, nessuna via di mezzo. Il “Chacho” Coudet ha di certo l’organico meno competitivo, ha perso parecchi punti per strada soprattutto tra le mura amiche ma si presenta al rush finale in grandissima forma: 4 vittorie e un pareggio nelle ultime cinque di Primera Division, l’accesso alle semifinali di Coppa dopo il 2-1 rifilato in settimana all’Estudiantes. Nonostante qualche big acciaccato (Montoya, Larrondo, Fernandez), sul fronte infortuni la situazione è migliore rispetto alle altre due rivali. Non c’è più margine d’errore, a partire da domani sera col Gimnasia La Plata (calcio d’inizio alle 21.00)

Giornata 26, Rosario Central-Gimnasia La Plata *
Giornata 27, San Lorenzo-Rosario Central ***
Giornata 28, Rosario Central-Argentinos Juniors *
Giornata 29, Banfield-Rosario Central **
Giornata 30, Rosario Central-Boca Juniors ***

About Alfonso Alfano 1749 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.