Southampton-Manchester United 2-3: Martial mette in ginocchio i Saints

Manchester United Martial

Il Manchester United è ospite del Southampton al St Mary’s Stadium. Una sfida che coinvolge due tecnici olandesi, probabilmente i due prestigiosi in questo momento: Ronald Koeman e Louis Van Gaal. Lo United ha deluso in Champions League, andando a perdere ad Eindhoven contro il PSV. Il più brillante dei Red Devils è stato sicuramente Depay, ex della partita, che ha messo a segno una rete strepitosa contro i Boeren. La sconfitta è stata bruciante, ma ancor più problematica è la questione Shaw: il terzino mancino resterà fuori per l’intera stagione per una doppia frattura alla gamba dovuta ad un intervento deciso di Moreno. Quest’oggi sarà l’argentino Rojo a sostituire l’inglese. Viene promosso titolare Martial con Rooney alle spalle del centravanti francese. Schneiderlin prende posto sulla linea di centrocampo a schermo della difesa. Ronald Koeman punta sulla fisicità di Pellè e sul ritrovato Tadic, ritornato da problemi di salute.

Il primo tempo parte con una rete da parte dei Saints con Pellè. Il centravanti salentino segna a porta sguarnita dopo un intervento prodigioso di De Gea su Mane. Colpevole Smalling di non aver effettuato al eglio la diagonale difensiva. Graziano Pellè sembra indemoniato quest’oggi poiché una manciata di secondi dopo colpisce un palo clamoroso che grazia il Manchester United. Il direttore di gara sceglie di non fischiare un contatto dubbio all’interno dell’area di rigore dello United causato da Rojo, situazione da valutare in sede di di moviola. Il Manchster United riesce a trovare il pareggio al 34′ con Martial, il ragazzo che è stato pagato fior fiore di milioni. Il centravanti francese si libera facilmente alla conclusione dall’interno dell’area di rigore ed insacca alle spalle dell’incolpevole Stekelnburg. Schneiderlin sfiora la rete del vantaggio con tentativo che si spegne a fil di palo al 42′. Il primo tempo si chiude in pareggio con un Manchester United in ascesa.

Nella ripresa il Manchester United si porta in vantaggio al 49′ con lo strepitoso Martial: Yoshida sbaglia un pallone sanguinoso in appoggio ed il centravanti francese non sbaglia a tu per tu con Stekelenburg. Il Southampton sfiora il pareggio con Fonte sugli sviluppi di un corner, ma De Gea effettua una parata strepitosa che nega la rete al difensore centrale dei Saints. Un riflesso che vale una rete, l’estremo difensore spagnolo salva lo United. I Red Devils si portano sul 3-1 con Juan Mata al 68′: Depay si beve la difesa avversaria con una finta strepitosa e stampa il pallone sul palo, Mata sopraggiunge e timbra il cartellino a porta sguarnita. Lo United sembra controllare il match, ma Pellè con un potente colpo di testa riapre la contesa al 95′. L’assist è stato offerto da Mane. La partita si accende con il Southampton che cerca ardentemente il pareggio. Wanyama conclude dalla distanza, ma nuovamente De Gea nega una rete strepitosa al mediano africano. De Gea migliore in campo per lo United. La partita termina 3-2 in favore dei Red Devils che si porta in seconda posizione. Southampton in crisi di risultati al sedicesimo posto.

 

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.