AFC Champions League: verso le semifinali, il Guangzhou trova il Gamba Osaka

Si sono conclusi i quarti di finale della AFC Champions League. Il Guangzhou troverà i giapponesi del Gamba Osaka in semifinale, mentre sul fronte medio orientale si affronteranno Al Hilal (Saudi Arabia) e Al Ahli (UAE).

Guangzhou-Reysol 1-1 (4-2)

Il Guangzhou di Scolari ospita il Reysol dopo la netta vittoria per 3-1 in Giappone, per gli ospiti le speranze di qualificazione sono flebili, ma quanto mai vive dopo il gol del momentaneo vantaggio che porta la firma del brasiliano Cristiano che impatta di testa lo spiovente di Basada e batte la difesa avversaria. Una gioia che dura fino al 30′, quando il Guangzhou giunge al pareggio con un gol da antologia: sul cross di Zheng Zhi, Hueng Bowen si coordina al limite dell’aria e lascia partire un tiro potentissimo che si infila sotto l’incrocio dei pali. La partita termina in pareggio e il Guangzhou Evergrande giunge per la seconda volta in quattro anni in semifinale.

 

Gamba Osaka-Jeonbuk 3-2 (3-2)

Se il Reysol abbandona la competizione, può decisamente sorridere l’altra giapponese, il Gamba Osaka, che strappa il passaggio al turno successivo, ai danni dei coreani del Jeonbuk, con un rocambolesco 3-2 maturato all’ultimo secondo. Il match di andata si era concluso a reti bianche in Corea. Nella prima frazione botta e risposta immediato: gli ospiti vanno in vantaggio con un rigore trasformato dal brasiliano Leonardo; passa un solo minuto e al 14′ arriva il pareggio del connazionale Patric. Il Gamba Osaka trova la via del vantaggio al 47′ su un tiro dalla lunga distanza di Endo, in modo del tutto fortunoso, la sfera impatta su Kurata e devia in rete. I coreani non si danno per vinti e giungono al pareggio con lo spagnolo Vera che raccoglie il cross di Lee, spiazzando sullo stacco di testa l’ingenuo Niwa. All’88’ il risultato è di 2-2 e il gol in trasferta premeriebbe il Jeonbuck, ma proprio all’ultimo secondo, l’imbucata vincente di Endo per Yonekura, permette a quest’ultimo di presentarsi a tu per tu col portiere e segnare un gol storico.

Al Ahli-Nhaft Theran 2-1 (3-1)

Sul fronte mediorientale, l’Al Ahli, dopo aver vinto il match di andata per 1-0 in Iran, gestisce bene il ritorno in casa e liquida l’esordiente Nhaft Theran per 2-1. Disputa già chiusa nel primo tempo con la gran botta dalla distanza del brasiliano Lima che spiazza il portiere. Il raddoppio arriva a inizio secondo tempo con il rigore trasformato da Khalil. Un minuto più tardi il gol della bandiera degli iraniani su gentilissima disattenzione del difensore Abbas.

Lakhwiya-Al Hilal 2-2 (3-6)

Per l’Al Hilal, il ritorno in Qatar, dopo la vittoria per 4-1 all’andata, è solo una formalità come testimonia il gol nel primo tempo di Eduardo che spezza ogni residua speranza dei padroni di casa. I qatarioti esprimono comunque un buon calcio e ribaltano il risultato portandosi sul 2-1. Nel finale di partita il pareggio del difensore Digao che fissa il risultato sul 2-2.

Le semifinali si disputeranno il 29 settembre, mentre il ritorno è fissato per il 20 ottobre.

Guangzhou Evergrande-Gamba Osaka

Al Hilal-Al Ahli

About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.