Coppa di Germania: Colonia molto… Modeste; tutto facile per Bayer, Schalke e Wolfsburg

coppa di germania

Tutto secondo pronostico. O quasi. Il primo turno della Coppa di Germania, manifestazione spesso foriera di sorprese, non riserva l’uscita di scena a nessuna delle big scese in campo alle 15,30, ma riesce comunque a regalare un risultato sensazionale: il Viktoria Koln, compagine dal nobile passato ora caduta in Regionalliga (quarta serie tedesca), ha estromesso l’Union Berlin, squadra che milita da moltissime stagione in Zweite Liga. E a far imbestialire i tifosi dell’Union Berlin, sconfitta a parte, è la prova offerta dagli uomini di Duwel, che, una volta passati in vantaggio, hanno tirato i remi barca, fallito un calcio di rigore e subito due reti che hanno evidenziato la fragilità difensiva dei capitolini. La festa a fine partita dei giocatori e tifosi del Viktoria, fa capire la portata del successo. E conferma, semmai ce ne fosse stato ancora bisogno, quanto sia magica e imprevedibile la Coppa di Germania.

Tutto facile per le big. Il Bayer Leverkusen, compagine che fra dieci giorni affronterà la Lazio nel preliminare di Champions League, non ha avuto problemi a Lotte contro lo Sportfreunde, anche se due dei tre goals delle Aspirine sono stati realizzati dagli undici metri. In scioltezza anche il Wolfsburg, che vince e, al di là della forza (molto relativa) dello Stoccarda Kickers, convince; da segnalare la prima rete in maglia Wolfe di Kruse e la seconda marcatura consecutiva di Bendtner, decisivo, sette giorni fa, nella Supercoppa tedesca.

Quattro anni fa, nella splendida cornice dell’Olympiastadion di Berlino, lo Schalke vinse la Coppa di Germania contro il Duisburg, compagine di seconda serie che raggiunse un’insperata finale. Oggi, come allora, i Knappen si sono imposti per 5-0. Ma le Zebre, tornate quest’anno in Zweite Liga dopo alcune stagioni in terza serie, sono infinitamente più deboli di allora e hanno un portiere, l’improponibile Ratajczak, che dovrebbe cambiare mestiere. Immediatamente. Tutto facile anche per il Colonia, che vince agevolmente a Meppen grazie ad un Modeste ispiratissimo, autore di ben tre delle quattro realizzate dai Caproni.

Buona anche la prova offerta dall’Eintracht Francoforte, nuovamente allenato da Armin Veh. Le Adler, al cospetto del Bremer SV (squadra di quinta serie), giocano al piccolo trotto e vincono con un 3-0 che non ammette repliche. Chi trova la qualificazione, ma non convince affatto, è sicuramente il Werder Brema. La squadra biancoverde, infatti, espugna Wurzburg solo ai tempi supplementari grazie alle reti di Ujah e Bartels, ma offre una prova imbarazzante; da sottolineare, inoltre, un paio di episodi arbitrali sfavorevoli ai Kickers, che hanno mandato su tutte le furie i tifosi locali.

COPPA DI GERMANIA PRIMO TURNO 

Dynamo Berlin-FSV Francoforte 0-2 (Kapllani, Dedic)

Erndtebruck-Darmstadt 0-5 (Sailer, 2 Stroh-Engel, Heller, Rausch)

Elversberg-Augsburg 1-3 d.t.s. (E: Maek; A: Bobadilla, Molders, Werner)

Viktoria Koln-Union Berlin 2-1 (U: Quaner; V: Wunderlich, Reimerink)

Meppen-Colonia 0-4 (3 Modeste, Zoller)

Hallescher-Eintracht Braunschweig 0-1 (Zuck)

Stuttgarter Kickers-Wolfsburg 1-4 (W: Kruse, Dost, de Bruyne, Bendtner; S:Badiane)

Sportfreunde Lotte-Bayer Leverkusen 0-3 (Kiessling, Calhanoglu, Bender)

Duisburg-Schalke 0-5 (Huntelaar, Nastasic, Geis, Di Santo, Goretzka)

Wurzburger Kickers-Werder Brema 0-2 d.t.s. (Ujah, Bartels)

Erzebirge AUE-Greuther Furth 1-0 (Skarlatidis)

Bremer SV-Eintracht Francoforte 0-3 (Castagnois, Aigner, Waldschmidt)

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.