Svizzera, caos Zurigo: cacciato Meier e ceduto Chikhaoui

www.fcz.ch

Primo esonero in Svizzera. Urs Meier non è più l’allenatore dello Zurigo. In carica dal gennaio 2013 (ha vinto la Coppa Svizzera nel 2014) la bandiera del club elvetico è stato esonerato dopo il pessimo inizio di campionato composto da due pareggi (in casa con lo Young Boys e sul campo del Vaduz) e culminato nella bruciante sconfitta nel derby con lo Grasshoppers.

Meier paga una situazione di evidente ridimensionamento del club, come dimostra un mercato estivo fatto di tante cessioni e pochi acquisti (Cabral unico elemento in entrata di valore) reso ancora più deludente dalle partenze negli ultimi giorni di due giocatori come la punta camerunense Etoundi (finito al Bastia) e soprattutto della “stella” Chikhaoui, che lascia Zurigo dopo otto anni tra i biancoblu, per andare a giocare (e guadagnare) all’Al-Gharafa di Doha, Qatar.

Il presidente del club Canepa ha ringraziato Meier per il lavoro fatto e ha parlato anche del trasferimento di Chikhaoui: “Nessuno può negare che Yassine è stato uno dei migliori calciatori di sempre a giocare in Svizzera. Purtroppo, non ha  potuto farlo sempre a causa della sua lunga storia di infortuni; nella stagione 2014/2015 ha finalmente dimostrato di essere un giocatore eccellente. Il fatto che lui ora possa andare all’estero, è motivo di felicità per lui e la sua famiglia.”

COPY CODE SNIPPET
About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.