Community Shield, le pagelle di Arsenal-Chelsea: Cech protagonista, delude Hazard

Arsenal-Chelsea pagelle

ARSENAL

Cech 7,5: Provvidenziale la sua parata sulla punizione di Oscar, il presentimento è che proprio lui sarà l’assoluto protagonista della stagione dell’Arsenal.

Monreal 6: Ottima spinta sulla fascia, non fatica nel contenere prima Willian e poi Ramires.

Mertesacker 6: Qualche sbavatura a inizio match, l’arbitro non vede il suo intervento irregolare in area, per il resto contiene con grande autorità Remy.

Koscielny 6,5: La vittoria del trofeo passa soprattutto dalla sua prestazione, assolutamente perfetta, domina sui palloni alti ed è tempestivo nelle chiusure.

Bellerin 6: Sulle incursioni di Hazard va in difficoltà, il giovane difensore inglese se la cava con la sua velocità prendendo spesso il fondo del campo nel tentativo di piazzare cross in area.

Cazorla 6,5: Rapidità di pensiero e di esecuzione, è l’uomo che detta i ritmi di gioco, fondamentale nello scacchiere di Wenger.

Chamberlain 7: Assoluto protagonista della partita, suo il gol decisivo per la consegna del titolo all’Arsenal.

Coquelin 6: Da la giusta concretezza al centrocampo recuperando una buona quantità di palloni.

Ramsey 6: I suoi inserimenti mettono in difficoltà Ivanovic, il gallese è fondamentale in fase di ripiegamento.

Ozil 5,5: Si vede a sprazzi, il fantasista tedesco non convince a pieno.

Walcott 6: Da rivedere nella posizione di punta centrale, l’Arsenal gira decisamente meglio con Giroud

Giroud: 6,5: Fondamentale nel tenere palla, suo l’assist per l’occasione che poteva portare al 2-0.

Arteta 6: Da ordine al reparto del centrocampo, nel finale è nervoso e regala un banale calcio di punizione

Gibbs s.v.

Wenger 7: Per la prima volta batte il suo acerrimo nemico. La partita è stata impostata su un pressing asfissiante che ha messo in crisi il Chelsea. I Gunners sono già in ottima condizione fisica

CHELSEA

Courtois 6: Non può nulla sul gol di Chamberlain, per il resto trasmette la solita sicurezza alla retroguardia

Azpilicueta 5: Colpevole sul gol dell’1-0, si fa saltare con troppa facilità da Chamberlain. Per tutta la partita non riesce a contenerlo.

Cahill 6: E’ costretto a raddoppiare sulla fascia per aiutare Azpilicueta

Terry 6,5: Solita prova da grande leader difensivo, il capitano del Chlsea è intramontabile, riesce a contenere con il proprio fisico le accelerazioni di Walcott

Ivanovic 6: Provvidenziale il suo salvataggio che sventa il gol del raddoppio alla fine del primo tempo, non si vede in fase offensiva.

Matic 5,5: Non è ancora al pieno della condizione, a volte pare quasi distratto, impreciso in fase di impostazione

Ramires 4,5: Clamoroso il suo errore a due passi dalla porta, il brasiliano di testa non centra lo specchio vanificando una grandissima occasione.

Hazard 5,5: Si accende a intermittenza, troppo discontinuo all’interno della partita, nel secondo tempo sbaglia un gol già fatto. Un errore non degno di un grande campione.

Fabregas 6: Solita prova concreta in fase di regia, inizialmente è schierato come trequartista, ma la sua posizione ideale è in mediana.

Willian 5: Prova anonima per l’esterno brasiliano che non riesce mai a entrare concretamente in partita

Remy 4: Perennemente in fuori gioco, il francese non convince Mourinho che lo sostituisce alla fine del primo tempo.

Falcao 5,5: Decisamente meglio di Remy, ma siamo ancora lontano da una condizione fisica accettabile, questo è ancora il lontano parente del Tigre

Oscar 6,5: L’uomo che serviva al Chelsea, da più ritmo alla manovra e sfiora il gol su calcio di punizione

Moses s.v.

Mourinho 5,5: Decisamente mediocre la prima uscita stagionale, il Chelsea è ancora lontano da un’ottimale condizione fisica, disordinata l’impostazione della partita.

About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.