Osvaldo potrebbe ripartire dal Messico

Pablo Daniel Osvaldo

Dopo aver rescisso il contratto con il Southampton, detentore del suo cartellino, Pablo Daniel Osvaldo sembra essere ad un passo dal Cruz Azul. Il trasferimento non è ancora uffciale ma il club messicano già lo conferma dal suo sito internet. In realtà l’attaccante pretende più denaro dal club di Città del Messico, motivo per cui la trattativa è in stallo.

L’attaccante italo-argentino ha giocato la stagione appena conclusa tra Inter e Boca Juniors. Entrambe le squadre sembravano ideali per rilanciarsi, ma per un motivo o l’altro il calciatore non è riuscito ad esprimere il suo potenziale. Pur avendo dalla sua tecnica e potenza, il suo caso ci insegna quanto sia importante giocare in un gruppo in cui si è ben integrati, in cui si condividono sofferenze e gioie per obiettivi comuni. Il suo carattere turbolento che lo ha portato in conflitto con i suoi compagni di squadra lo ha limitato sensibilmente: quanti di noi non ricordano lo schiaffo al Coco Lamela per non avergli passato la palla; e la lite in campo con Icardi che fece infuriare Mancini, anche lui colpevole di egoismo nei suoi confronti.


Ai tempi della Roma, un tweet al fiele rivolto contro il suo allenatore Andreazzoli gli costò la Confederation Cup. In quella finale di Coppa Italia non fu utilizzato e Daniel twittò così: “Facevi più bella figura se ammettevi di essere un incapace.. Vai a festeggiare con quelli della Lazio va…”. Non ultimo, l’alterco con José Fonte al Southampton: il compagno riportò gravi lesioni sulla faccia. Nell’ultima stagione con l’Inter 5 reti in 12 partite non sono un pessimo risultato, ma l’andamento mediocre della squadra che ha fatto da cornice alle sue irrequietezze lo hanno indirizzato verso la terra natia. Al Boca sembrava tutto perfetto per il suo rilancio. Ma in 11 partite ha collezionato solo 3 reti ed una montagna di rumors scaturiti dalle sue intemperanze fuori dal campo. Le polemiche di gossip seguite alla rottura della storia con Jimena Baron sono state come un ciclone: la terra latina latina con il sangue caliente è sempre avida gossip.

Ora per l’attaccante ex Inter, Juventus, Fiorentina e Roma si apre una nuova porta, quella del Messico, una nuova chance per rilanciare una carriera che sembra avviata verso il crepuscolo. Sebbene in terra latina, il tramonto per un calciatore che non nemmeno 30 anni, lascia malinconici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.