Caen-Lione 3-0, la Ligue 1 è nelle mani del PSG

Caen-Lione 3-0

Finisce in un tiepido pomeriggio primaverile in Normandia il sogno del Lione di conquistare la Ligue 1: l’Olympique cade fragorosamente a Caen (3-0) e a due giornate dalla fine resta a -6 dal Psg. Ai parigini, che ieri hanno asfaltato il Guingamp (6-0) al Parco dei Principi, basterà un punto per sigillare il terzo titolo consecutivo tra i confini nazionali. Davvero sconcertante la prova dei ragazzi di Fournier che soltanto a metà del primo tempo hanno dato l’impressione di poter passare. Per il resto è stato uno show dei padroni di casa, vicini tre volte al vantaggio (Privat, Nangis e Koita), senza contare gli interventi al limite di Dabo e Umtiti che potevano essere puniti col rigore a favore il Caen. Alla fine, prima dell’intervallo, la doppietta di Benezet ha chiuso il campionato.

L’ex Nimes, insieme a Sala arrivato a gennaio (due acquisti davvero azzeccati) prima ha siglato il vantaggio col tiro-cross che attraversa l’area e infila Anthony Lopes, al 41′, poi ha raddoppiato con un bel destro dopo la gran giocata di Kanté, due minuti dopo. Sterile il dominio territoriale dell’Olympique nella ripresa, la sconfitta è resa ancora più dolorosa da un paio di interventi prodigiosi, su Yattara e Fekir, dell’ex di turno, Vercoutre. Privat, a cinque minuti dal termine, ha chiuso poi i giochi finalizzando il contropiede condotto sulla destra da Lemar. Tre punti tra l’altro preziosissimo per il Caen che, di fatto, certificano la salvezza dell’undici normanno. Il Lione domani tiferà Marsiglia, che al Velodrome ospiterà il Monaco: i monegaschi sono provvisoriamente a -6 e sono l’unica minaccia per il secondo posto.

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.