Bundesliga: derby all’Augsburg, acuto dei due Borussia

Borussia

Sfide al cardiopalma in questa domenica tedesca valevole per la 32° giornata di Bundesliga. Tra tutti i match di cartello merita la copertina il successo, meritato, del Borussia Mönchengladbach contro il Bayer Leverkusen; nel derby della Baviera un Bayern ancora scioccato dalle furie blaugrana perde contro il meno quotato Ausburg; gli uomini di Klopp, alla terz’ultima partita in Bundes con il Dortmund, riescono ad abbattere una piccola Hertha, sempre più inglobata nelle zone basse.

Allo Stadion Im Borussia Park di Mönchengladbach i padroni di casa del Borussia riescono a superare il Bayer Leverkusen in un match da dentro o fuori per ottenere una piazza sul palcoscenico più importante d’Europa, la Champions League. I bianconeri ottengono i 3 punti grazie ad un rotondo 3-0 e momentaneamente scavalcano il Wolfsburg (impegnato domani a Paderborn) secondo. Dopo un primo tempo non propriamente esaltante l’incontro diventa avvincente nella ripresa, i padroni di casa passano dopo 5 minuti grazie al gol di Kruse servito splendidamente da Herrmann. Lo stesso uomo assist blinda il risultato all’80’ prima che Traorè chiuda definitivamente i conti.

Diventa sempre più intricata la battaglia per raggiungere un posto in Europa League: in attesa della risposta dello Schalke, l’Ausburg vince 1-0 il derby contro il Bayern Monaco e supera proprio i biancoblu allenati da Di Matteo: il match si scalda fin dalle prime battute, dopo un quarto d’ora Reina regala un calcio di rigore agli ospiti, per Stegemann non ci sono dubbi: penalty e cartellino rosso. Al suo posto entra Neuer che sostituisce Lahm. Dal dischetto si presenta Verhaegh che centra clamorosamente il palo. Il match si addormenta per più di un’ora prima che Bobadilla, servito da Hojbjerg, trafigga Neuer regalando la quinta posizione al suo Augsburg.

Continua la lotta del Borussia Dortmund di Jurgen Klopp verso la sesta posizione. I gialloneri schiantano 2-0 la Hertha. I berlinesi non sono mai stati in partita concedendo un gol per tempo ai padroni di casa: nella prima frazione ci pensa Subotic mentre nella ripresa Durm chiude con facilità il match. Al settimo posto, in parità proprio con i gialloneri, c’è il Werder Brema fermato 1-1 dall’Hannover, invischiato nella lotta per non retrocedere. Stindl porta i vantaggio i padroni di casa prima che, nella seconda frazione, Junuzovic risolva la questione dando un altro punto ai biancoverdi.

Nell’altro match di giornata l’Eintracht Francoforte supera per 3-1 un piccolo Hoffenheim. I padroni ci mettono poco più di mezz’ora a chiudere la partita: al 18′ Oczipka porta in vantaggio i suoi, meno di 10 minuti Seferovic concede il bis  ed a 600 secondi dal termine Chandler cala il tris. Nella ripresa Volland accorcia le distanze ma non riesce ad accendere il suo team. L’Eintracht è matematicamente salvo.

 

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.