HomeEuropaSteaua-Targu Mures 0-1: la neopromossa ora è capolista!

Steaua-Targu Mures 0-1: la neopromossa ora è capolista!

Published on

Quella che poteva essere definita, a cinque turni al termine della Liga rumena, come la “Finale Campionato” tra Steaua (prima per tutta la stagione ma depauperata di mezza squadra nel mercato invernale e 2015 al rallenty con sole cinque vittorie su 11 match) e la miracolosa neopromossa Targu Mures (per lei fantastico 2015 invece con 9 vittorie e due pari, secondo ad un punto dai capitolini nonostante il cambio di due allenatori in corsa) finisce con la vittoria di quest’ultima in un match certamente non memorabile ma che regala il “colpo di scena” del passaggio di testimone della capolista. Il Targu ha ora due punti in più sui campioni in carica e può sognare uno storico titolo.

Era anche la prima sfida in assoluto tra i due giovani tecnici: da una parte il 43enne Galca alla prima esperienza in panchina, dall’altra il 44enne Ciobotariu già esperto della categoria e arrivato a gennaio al club della Transilvania. Steaua senza Stanciu (doppietta nel turno precedente) squalificato e gli infortunati Rusescu e Papp; per il Targu tutti disponibili, a conferma dell’ottimo lavoro della preparazione atletica, uno dei segreti di questa ottima stagione. Come prevedibile il Targu lascia il pallino del gioco ai padroni di casa e colpiscono in ripartenza: già al 7° il vecchio N’Doye (37enne, 11 gol in stagione) si cimenta in un bel tiro al volo che finisce di poco alto sulla traversa. E’ proprio l’ex Vaslui il pericolo pubblico numero uno concludendo un altro paio di volte senza farsi pregare. La Steaua fa gran possesso ma scena muta in avanti fino alla mezz’ora quando una conclusione di Chipciu impegna Stancioiu; proprio nel momento migliore dei rossoblù arriva il gol del Targu: corner di Bumba (tornato due anni fa in Romania, e da protagonista, dopo un’esperienza nella Primavera della Roma) mucchio a centroarea ma la palla finisce sul secondo palo dove Zicu (meteora al Parma primi anni duemila), tutto solo, insacca senza problemi.

La ripresa inizia senza cambi e con uno Steaua rabbioso: dopo cinque minuti su corner di Bourceanu Varela manda di testa a lato di poco. Poco dopo ci provano anche Tucudean e ancora il centrale Varela, sempre di testa e sempre impreciso per questioni di centimetri. All’ora di gioco Galca inserisce una punta in più, Iancu. Proprio quest’ultimo è uno dei protagonisti dell’assalto della capolista sugli ospiti e sul suo destro, ad un quarto d’ora dalla fine, finisce la migliore occasione per il pareggio: pasticcio difensivo del Targu con Stancioiu ad uscire per recuperare un pallone e N’Doye ad anticipare il proprio portiere servendo palla alla punta 21enne che di prima a porta vuota calcia clamorosamente fuori. Ultimi minuti convulsi con i rossoblù che reclamano un rigore per una scivolata di Sepsi su un Varela in proiezione offensiva ma che vanno vicini al pari (oggettivamente meritato) solo con un mancino potente da fuori area di Chipciu che finisce alto sulla traversa.

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Belgio, Club Brugge ripreso nel recupero dallo Standard

Finisce 1-1 lo scontro al vertice della nona giornata di Jupiler League, in Belgio:...

Il leone torna a V-Ibra-Re

Il corpo umano è una macchina complessa che esplora i suoi limiti congiuntamente al...

Coronavirus: cosa sta succedendo negli altri campionati

Se è vero che ogni paese sta affrontando l'attuale crisi sanitaria ed economica in...