Borussia Dortmund-Eintracht Francoforte 2-0: Ad Aubameyang basta un tempo, BvB in piena zona Europa

Borussia Dortmund-Eintracht Francoforte 2-0

BORUSSIA DORTMUND-EINTRACHT FRANCOFORTE 2-0 – Nella stagione da dimenticare del Dortmund c’è ancora un pizzico di speranza di raggiungere un posto in Europa.
L’obiettivo è il quinto/sesto posto di Augsburg e Schalke, i punti da recuperare sono 6 e niente é impossibile finchè la matematica lo consente. Quello di oggi é una sorta di scontro diretto che sancirà chi potrà ancora crederci e chi dovrà definitivamente gettare la spugna; Dortmund ed Eintracht Francoforte hanno collezionato gli stessi punti e stazionano a metà classifica, questa sarà l’ultima chiamata per accodarsi al treno Europa League.
Klopp, che lascerà a fine stagione, vuole fare l’ultimo regalo ai suoi tifosi ottenendo il massimo che questa annata storta può offrire e si affida al talento di Aubameyang e Mkhitaryan; l’allenatore dell’Eintracht Thomas Schaaf deve fare a meno ancora una volta del bomber stagionale Meier e allora si affida all’ex Fiorentina Seferovic

Partita dai ritmi blandi in avvio, prova a scuoterla Aubameyang al 17′ ma il suo colpo di testa da pochi passi termina alto. Ci vuole un episodio per sbloccare la gara e l’episodio arriva al minuto 23 quando Kittel respinge di mano un cross di Mkhitaryan. Il tutto avviene in area di rigore e allora il penalty é inevitabile. Sul dischetto va un freddissimo Aubameyang: cucchiaio, gol, capriola. Dortmund in vantaggio 1 a 0.
Al 31′ è ancora Aubameyang a scappare sul filo del fuorigioco e servire una palla splendida a Kagawa che firma il raddoppio. In dodici minuti il Dortmund ammazza la partita.
L’Eintracht sembra accusare l’uno-due micidiale dei gialloneri; gli ospiti però non reagiscono e non tirano mai in porta fino a quando Valdez prova a dare una scossa ai suoi con una girata al volo che finisce di poco alta sulla traversa. Il primo tempo termina così dopo 45 minuti di dominio giallonero.

Nella ripresa il copione non cambia: Il Dortmund alza il piede dall’acceleratore ma gli ospiti non fanno niente per provare a riprendere la partita. La trama é sempre la stessa, palla ad Aubameyang che da solo mette il panico alla difesa avversaria. L’Eintracht non reagisce, sembra quasi che siano i padroni di casa a dover riprendere la gara e al 67′  Klopp fa entrare anche Reus, Il gioiellino tedesco impiega esattamente due minuti per sfiorare il gol mancando il pallone a due metri da Trapp. Al minuto 84 é la volta di Mkhitaryan a provare ad arrotondare il risultato ma l’armeno fallisce clamorosamente il gol calciando fuori da due passi.
Klopp regala 5 minuti di partita anche ad Immobile e l’italiano, allo scoccare del 90′, si mette subito in mostra sfiorando il terzo gol con un tiro potentissimo. Finisce su questa conclusione il match del Westfalenstadion.

Con questa vittoria il Borussia Dortmund si porta addirittura al settimo posto, approfitta della sconfitta in casa dell’Augsburg e ora staziona a -3 dal quinto posto.
Sicuramente non erano questi gli obiettivi stagionali della squadra di Klopp, ma visto come si era messa fino a qualche mese fa, l’Europa sarebbe davvero un traguardo importantissimo. Un regalo per i suoi splendidi tifosi che non hanno mai smesso di incitare la squadra neanche quando hanno sentito il brivido dell’ultimo posto.

About Giuseppe Romano 122 Articoli
Amante e vero appassionato di calcio, tifosissimo e "super esperto" dell'Inter, amo anche il calcio inglese dove ho un debole per il Liverpool e per lo Special One! You'll Never Walk Alone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.