Newcastle United-Arsenal 1-2: Giroud conquista il St. James’s Park

Newcastle Arsenal Giroud

NEWCASTLE-ARSENAL 1-2: Il 30° turno di Barclays Premier League vede affrontarsi Newcastle United ed Arsenal. Gli ospiti sono recentemente usciti clamorosamente dalla Champions League per merito del Monaco, la squadra del principato ha rifilato il ben servito alla compagine di Wenger che ha nuovamente mancato l’assalto all’ennesimo titolo. L’obiettivo minimo di questa stagione si chiama terzo postone, che garantirebbe l’accesso diretto alla massima competizione europea. La delusione è palpabile nell’ambiente dei Gunners, ma è necessario per i londinesi di riassettare le fila e concentrarsi al fine di conquistare un terzo posto insidiato da un cliente fastidioso, quale il Manchester United. Wenger sceglie di schierare al centro della difesa il brasiliano Gabriel, con Welback alle spalle di Olivier Giroud. Il tecnico dei Magpies, Carver, deve far fronte a qualche defezione nel reparto arretrato, la squalifica di Coloccini costringe il manager inglese a schierare Daryl Janmaat in una posizione insolita di centrale difensivo. In carriera il terzino olandese non ha mai ricoperto questo ruolo, anzi è sempre stato un laterale di spinta, chissà se questa scelta pagherà e se l’ex Feyenoord riuscirà ad imbrigliare Giroud. Colback quest’oggi verrà adattato a fare il terzino mancino e questo testimonia l’estrema emergenza in difesa per i padroni di casa.

Nel primo tempo regna un sostanziale equilibrio nei primi venti minuti di gioco, l’Arsenal effettua il consueto possesso palla e il Newcastle si limita a ripartire in contropiede. La svolta della partita arriva al 24′ quando Giroud è lesto a sfruttare un pallone vagante nell’area dei Magpies e, con un tocco da attaccante puro, infila Krul. Arsenal in vantaggio grazie al suo cecchino implacabile. I padroni di casa soffrono il contraccolpo psicologico, tanto che gli ospiti raddoppiano centoventi secondi più tardi: Giroud è implacabile di testa e fulmina nuovamente Krul sull’assistenza di Sanchez. La partita prende una svolta decisiva dopo nemmeno trenta minuti di match, l’Arsenal sta dominando a St. James’s Park. Il Newcastle abbozza una timida reazione, ma l’Arsenal regge all’urto orchestrato dai Magpies. La prima frazione di gioco termina sul risultato di 2-0 in favore dei Gunners.

Nella ripresa il Newcastle riapre il match al 48′ con Sissoko. Il centrocampista francese accorcia le distanze con un piazzato destro che infila Ospina, la contesa è ancora da decidere. L’Arsenal non è tornato con la giusta concentrazione nel terreno di gioco. Al 60′ il Newcastle meriterebbe di calciare un penalty, ma incredibilmente il direttore di gara non assegna la massima punizione ai padroni di casa. Sissoko rischia di siglare la doppietta personale, ma Ospina è prodigioso a negare la gioia della rete al capitano del Newcastle. I Magpies esercitano una pressione enorme ai danni dei Gunners, ma la retroguardia biancorossa, non senza qualche affanno, limita i danni. Gli uomini di Carver non riescono a trovare la sospirata parità ed il match termina 2-1 in favore dell’Arsenal fra mille sofferenze. L’Arsenal legittima il terzo posto con una prestazione grintosa e solida, sopratutto a livello difensivo. Il Newcastle devo biasimare un primo tempo gettato al vento, notevole la reazione nella ripresa, ma non è bastata la rete di Sissoko ha dare la giusta carica ai Magpies.

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.