HomeCoppeInter-Wolfsburg 1-2: a San Siro non si accendono luci, Mancini saluta l'Europa

Inter-Wolfsburg 1-2: a San Siro non si accendono luci, Mancini saluta l’Europa

Published on

INTER-WOLFSBURG 1-2 – In una serata tiepida si spezzano i sogni dell’Inter in Europa League, protagonista di una partita cominciata con grande energia ma finita male, e smorzata per i novanta minuti sul muro di gomma della difesa tedesca. Non è bastato un Palacio forse definitivamente risorto (la migliore notizia per l’Inter di questa stagione), non è bastato un gioco tutto sommato vivace, e non sono bastate nemmeno le tante occasioni capitate. Colpe dei giocatori di Mancini, ma anche merito di un gran Wolsfburg, che difensivamente concede pochissimo, e trova in Benaglio il suo uomo partita. Tutto il contrario dei nerazzurri che, pur ritrovando un Carrizo in buona condizione, ammainano come al solito la bandiera difensiva, ormai sempre più a mezz’asta. E’ infatti su un errore che si chiude anticipatamente la partita, con Caligiuri che al 24′ approfitta di una palla docile servita in mezzo all’area, che lo sciagurato Juan Jesus dimentica totalmente di seguire. E la montagna è subito troppo alta da scalare. Icardi fa bene il suo lavoro e prova a capitalizzare le poche occasioni a disposizione, Medel si improvvisa regista, Guarin aguzza il senso del gol ma pure la sfortuna gli si mette contro, quando al 45′ Benaglio gli chiude fisicamente da un metro tutto lo specchio.

Si capisce subito che non non succederanno miracoli. Kovacic prova ad accendere la luce, ma non ha l’astro in canna. Hernanes è desaperecido. Manca la fortuna certo, ma anche la voglia va sempre più scemando. Il pubblico comincia a spazientirsi anche per quisquillie, ma Palacio riporta momentaneamente tutti sull’attenti con un guizzo che arriva a rete al 71′. E’ una partita quasi eroica la sua, geograficamente immensa, e stilisticamente encomiabile. Qualcuno torna a crederci, ma i calcoli che i tedeschi fanno, scientificamente, minuto dopo minuto, sono tutti tremendamente esatti: Bendtner stacca defintivamente la spina all’89’, e tanti saluti alle poche speranze così faticosamente coltivate.

Ci saranno fischi nel finale, ingenerosi se si guarda alla partita. Ma i tifosi dell’Inter fischiano perchè ormai non ci sarà più niente da fischiare da qui a fine stagione. E’ l’ennesima stagione zero che va a chiudersi, dopo tante altre, ormai troppe, cominciate senza capo, e finite senza coda, come questa anonima serata di marzo, che domani ci saremo già dimenticati.

FORMAZIONI

Inter

  • J. Carrizo
  • H. Campagnaro (68′ D’Ambrosio)
  • A. Ranocchia
  • Juan Jesus
  • D. Santon
  • Hernanes
  • F. Guarín
  • G. Medel
  • M. Kovacic (55′ Kuzmanovic)
  • R. Palacio
  • M. Icardi

Wolfsburg

  • D. Benaglio
  • C. Träsch
  • R. Knoche
  • T. Klose
  • R. Rodriguez
  • Luiz Gustavo
  • J. Guilavogui
  • Vieirinha (85′ Arnold)
  • K. De Bruyne
  • D. Caligiuri (74′ Perisic)
  • B. Dost (64′ Bendtner)

IL TABELLINO

Caligiuri 24′ (WOL); Palacio 71′ (INT), Bentdner 89′ (WOL)

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Finale Champions. E se fosse tutta inglese?

Il primo round delle semifinali Champions sembra sia stato favorevole alle inglesi. I blues...

E le stelle (italiane) stanno a guardare

Ancora un flop delle italiane nell’Europa del football. La pattuglia nostrana viene ancora una...

Champions League, gruppo E: Giroud e Munir regalano gli ottavi a Chelsea e Siviglia

C'erano pochi dubbi sul fatto che Chelsea e Siviglia avrebbero passato la fase a...