Dinamo Kiev – Everton 5-2: Caporetto Inghilterra. Anche i Toffees fuori dall’Europa

Dinamo Kiev Everton

Dopo la sconfitta in Inghilterra in casa dell’Everton, la Dinamo Kiev è chiamata a una grande gara per ribaltare il due a uno dell’andata. Rebrov schiera i suoi uomini migliori con l’unica sorpresa in attacco data dalla presenza di Teodorczyk, dato in panchina prima del match, al posto di Mbokani. Martinez schiera una squadra un po’ più difensiva optando per un insolito 4-2-3-1 con Lukaku punta unica. Gli ucraini impostano subito un ritmo di gioco altissimo e all’ottavo minuto di gioco hanno la prima occasione con Teodorczyk che dal centro dell’area di testa gira verso la porta ma trova solo le braccia di Howard. Al 21′ Yarmolenko parte in solitaria e da lontanissimo fa partire una bordata terrificante che non lascia scampo a Howard. L’Everton risponde subito e al 25 va vicinissimo al pareggio con Barkley che in azione solitaria entra in area e fa partire un tiro che si schianta sul palo. Un minuto dopo Yarmolenko in area di rigore costringe Howard al miracolo. Al 29′ Lukaku dal limite dell’area scaglia una bordata imparabile per Sovkovskyj e trova il gol del pari. Al 35′ gli ucraini ripassano in vantaggio. Gusev mette in area alla ricerca di Yarmolenko che in maniera fortunosa tocca il pallone e permette a Teodorczyk di battere a rete da pochi passi. Con questo risultato si andrebbe ai supplementari ma prima dell’intervallo la Dinamo trova il gol che spacca la gara. Lancio dalle retrovie di Danilo Silva che trova la testa di Teodorczyk, bravo a fare la sponda per Miguel Veloso che con una gran girata firma il gol del tre a uno.

Nella ripresa l’Everton entra in campo alla ricerca del gol che gli permetterebbe di passare il turno ma al 56′ Yarmolenko spacca la difesa inglese e mette in mezzo per Gusev che prima colpisce Jagielka e poi deposita in rete. I Toffees non ci stanno e subito con Atsu vanno vicini al gol che avrebbe riaperto il discorso. Il ghanese con un bellissimo tiro a giro costringe Sovkovskyj al miracolo. Al 61′ Barkley ci prova con un gran destro ma ancora una volta il palo dice no al centrocampista inglese. Al 71′ Teodorczyk viene pescato in area ma il suo tiro in porta si ferma di fronte a Howard. Al 77′ arriva il gol della giornata e forse di tutta l’Europa League. Antunes direttamente dalla trequarti calcia un pallone che leva le ragnatele dall’incrocio e non lascia scampo a Howard. Il gol del portoghese chiude definitivamente la qualificazione anche se gli inglesi a pochi minuti dalla fine trovano il gol del cinque a due finale con il colpo di testa di Jagielka. L’Inghilterra esce definitivamente dall’Europa dopo i disastri in Champions League. La Dinamo fa fuori una delle favorite e si candida con veemenza tra le papabili alla vittoria finale.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.