Fiorentina-Roma, l’andata degli ottavi di Europa League

fiorentina-roma

Fiorentina-Roma di Europa League, si preannuncia come una grande partita dall’alto tasso emotivo. Entrambe le squadre vengono da deludenti prestazioni in campionato e intendono invertire la rotta per proseguire sulla scia dei loro grandi obiettivi. L’Europa League è un obiettivo primario per la Fiorentina, per la Roma lo è diventato strada facendo, soprattutto se ci si ricorda che la vittoria del trofeo dà accesso diretto alla Champions League.

Montella deve riordinare le idee dopo la batosta rimediata contro la Lazio in campionato. Qualche cambio lo farà, perché ha bisogno di giocatori freschi per il suo gioco propositivo e dispendioso. Nel suo 3-5-2 in difesa giocheranno Richards, G. Rodriguez e Savic. A centrocampo probabile l’impiego di Joaquin e Pasqual sulle fasce. La mediana sarà solida e vedrà Pizarro in cabina di regia con Mati Fernandez ed Aquilani di fianco; quest’ultimo, visti i suoi trascorsi, sentirà molto la partita e Montella lo sa bene.

Là davanti è impossibile rinuciare a Salah, l’egiziano è in grandissima forma è lo ha dimostrato ampiamente. Al suo fianco Ilicic che in campionato ha riposato.
Garcia cambia volto alla Roma dopo la scialba prova in trasferta contro il Chievo Verona: 6 o 7 volti nuovi che non sono certo una novità per un allenatore molto spesso abituato a rivoluzionare la squadra. In porta andrà Skorupski: è lui il portiere di coppa, preferito da tempo a De Sanctis anche in previsione della prossima stagione; il portiere polacco gode della massima fiducia a Trigoria. In difesa ci sarà la coppia greca Torosidis-Holebas che prenderà il posto di Florenzi e Cole. I centrali saranno Manolas e Yanga Mbiwa. A centrocampo si prevede il rientro di De Rossi e Pjanic. Rispetto alla formazione che ha giocato in campionato a Verona, il bosniaco giocherà al posto di Paredes mentre De Rossi prenderà il posto di Nainggolan o Keita. Il maliano è sempre più al centro delle idee tattiche di Garcia, specialmente se questi deciderà di adottare il 4-2-3-1. In attacco Ibarbo e Doumbia non sono pronti. Dei quattro lì davanti quindi, uno è Pjanic, l’altro sicuro di un posto da titolare è Ljajic. Gervinho gioca sempre e non ci dovrebbero essere sorprese riguardo al suo impiego. Per il posto rimanente il ballottaggio si restringe al capitano Totti e all’argentino Iturbe con Verde possibile sorpresa.

La Uefa ha scelto l’arbitro di Fiorentina-Roma, gara valida per l’andata degli ottavi di finale di Europa League in programma giovedì sera su Rete4 con calcio d’inizio alle 21:05: si tratta del 37enne spagnolo Antonio Mateu Lahoz, che sarà coadiuvato dagli assistenti Davis e De Palomar con il quarto uomo Sobrino. Gli addizionali di porta saranno Hernandez ed Estrada.

Sul match si è espresso anche Serse Cosmi (clicca qui per rivedere quella di TuttoCalcioEstero.it) in un’intervista concessa a Toscana TV: “E’un peccato che Fiorentina-Roma si affrontino già agli ottavi di finale di Europa League perché quest’anno sarebbe stato l’occasione giusta per portare tutte e cinque le squadre che giocano questa competizione almeno ad un turno successivo, ed invece per questo scontro diretto non accadrà. Per il calcio italiano sarebbe stato un toccasana. Fiorentina e Roma hanno la possibilità addirittura di vincerla l’Europa League. Mi aspetto due match equilibrati: da una parte i viola stanno vivendo un bel momento, ed a parte Salah hanno una struttura di squadra importante, e dall’altra la Roma che forse ha paura di non ritrovarsi in un periodo troppo altalenante di gioco e risultati”. L’ex Allenatore di Perugia, Udinese, Lecce e Brescia ha molto a cuore le sorti del calcio italiano, ora più che mai fuori dall’impasse europeo degli anni bui,  specialmente in Europa League.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.