HomeBundesligaIl Kaiserslautern impatta contro l’Union Berlin. All’Alte Försterei è solo 0-0

Il Kaiserslautern impatta contro l’Union Berlin. All’Alte Försterei è solo 0-0

Published on

UNION BERLIN-KAISERSLAUTERN 0-0 – Quando una partita giocata in casa, ma avara di occasioni da rete, come quella di oggi tra Union Berlin e Kaiserslautern, finisce 0-0, due stati d’animo si scontrano: è stato un punto guadagnato o due punti persi? Ma a prescindere dal fattore stadio, l’Eisern oggi ospitava la terza forza della Zweite Liga e, dopo le ultime trasferte con i troppi gol subiti, il rischio di prendere un’altra imbarcata era elevato.

Come annunciato alla vigilia, Norbert Düwel ha fatto alcuni cambi in formazione, uno per ogni reparto (tranne in attacco dove è fissa la presenza di Polter). Sorpresa in porta con il marocchino Amsif, alla sua quinta partita in stagione, che ha preso il posto del titolare Haas; Kopplin si è ripreso la fascia sinistra di difesa con Schönheim dirottato al centro, mentre a centrocampo è Quiring l’esterno destro di giornata.

Dopo le recenti partenze ad handicap, per l’Union Berlin, il non aver subito un tiro in porta per i primi 15-20 minuti, è stato un piccolo grande successo. Anzi, sono proprio i Rot und Weiß a creare la prima azione d’attacco al 18’ (e sarà anche l’unica occasione della partita): l’attaccante Polter recupera il pallone e, dopo una sgroppata, arriva nei pressi dell’area di rigore e serve al limite l’accorrente Jopek, che stoppa benissimo il pallone e, dopo un dribbiling, entra in area, scivolando, però, sul più bello. I Roten Tuefel (i Diavoli rossi) di Kaiserslautern, che sono scesi in campo con un prudente 4-5-1, si presentano in attacco solo al 31’ con un tiro di testa della punta centrale Hofmann che, però, spedisce il pallone lontano dalla porta.

Equilibrio tattico e non pochi sbadigli all’Alte Försterei, dunque, dove i 20.842 spettatori si sarebbero aspettati degli scossoni nella ripresa. E così, inizialmente, è sembrato. Al 50’, per gli ospiti, l’esterno Matmour controlla di petto il pallone appena fuori dall’area di rigore e al volo calcia di destro. Tiro insidioso che, però, Amsif blocca, un po’ goffamente, in due-tre tempi. I due protagonisti si sfidano nuovamente mezz’ora dopo nell’ultima occasione del match: corsa di Matmour lungo il limite dell’area e scambio uno-due con Hoffmann. Il numero 16 riceve il pallone e tira al volo ancora di prima dai 20 metri, ma anche questa volta l’estremo difensore dei berlinesi blocca d’istinto.

Il Kaiserslautern nel secondo tempo ha provato a fare la partita, ha avuto il controllo della palla per il 60%, ma non si è mai reso insidioso, vanificando, così, la possibilità di salire al secondo posto, considerando il pareggio in contemporanea del Darmstadt sul campo del Monaco 1860.

«Abbiamo giocato contro un avversario superiore, pertanto, è un punto più che meritato» ha detto l’allenatore Norbert Düwel che ha elogiato la porta inviolata, dopo la disastrosa prestazione difensiva a Lipsia. E proprio sul tema gol subiti, ha fatto notizia la scelta di schierare Amsif al posto di Haas, ma Düwel ha rassicurato l’ambiente: «Siamo una delle squadre peggiori del campionato. La scelta di un cambio, anche in porta, è basata sulle prestazioni come normale che sia nel calcio». E pazienza se la squadra oggi non ha minimamente sporcato i guanti del portiere avversario Sippel: con questo pareggio, continua l’imbattibilità in casa (un pareggio e quattro vittorie nelle ultime cinque) e le buone risposte difensive saranno indispensabili nella trasferta proprio contro il Darmstadt, rivelazione di questa stagione, dove l’Union Berlin giocherà senza il capitano Kreilach, ammonito oggi e squalificato per il prossimo turno.

Latest articles

In Bundesliga ora è Kolo mania, il francese sempre più decisivo

Sabato scorso, contro l'Hertha Berlino, è arrivata anche la prima doppietta in Bundesliga: a...

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

More like this

In Bundesliga ora è Kolo mania, il francese sempre più decisivo

Sabato scorso, contro l'Hertha Berlino, è arrivata anche la prima doppietta in Bundesliga: a...

Bundesliga: Lipsia, Bayern e Dortmund ok, tutto invariato in vetta

C'è ancora il Lipsia in vetta alla Bundesliga: gli uomini di Nagelsmann rimontano e...

Zweite Bundesliga, 30°: tutto invariato in testa, dietro balzo importante per il Dresda

Particolarissima 30° giornata di Zweite Bundesliga: continuano a stentare tutte le squadre di testa,...