Primera División Argentina: Racing a rilento

argentina

ARGENTINA – La quarta giornata del neo maxi-campionato argentino si apre con due pareggi, entrambi per 1-1: a Rafaela il Racing cozza contro l’Atlético, medesimo risultato tra Huracán e Gimnasia La Plata al Parque de los Patricios.

Huracán – Gimnasia y Esgrima La Plata 1-1 (16′ Medina [G]; 52′ Campana [H])
Il Lobo guidato da Pedro Troglio non riesce a ritrovarsi. L’ennesima partenza sprint non è servita nemmeno contro un Huracán imbottito di riserve in vista dell’impegno in Copa (nell’altura boliviana di Sucre) di martedì prossimo. Il Gimnasia era passato in vantaggio grazie a Medina che in spaccata ha corretto in rete il tiro sporco di Licht. La formazione di Apuzzo ha tenuto duro, coriacea e compatta, e pur senza costruire numerose occasioni da rete è arrivata al pareggio con un cabezazo di Campana – enormi le responsabilità di Navarro nella circostanza -, ragazzo 22enne al debutto dopo che nel 2013 rimase 12 giorni in coma in seguito a un grave incidente automobilistico.

Atlético Rafaela – Racing Club 1-1 (44′ Sánchez N. [R]; 52′ Bastía [A])
Privo della micidiale coppia d’attacco Milito-Bou (l’uno ai box per infortunio, l’altro in campo solo per una manciata di minuti), il Racing non si dimostra capace di andare oltre il pareggio in casa de La Crema. È mancata efficacia sotto porta agli uomini di Cocca ed emblematico è l’errore a porta sguarnita di Castro. Le chances ci sono state e l’Academia può solo recriminare a se stessa la mancanza di determinazione nelle finalizzazioni. Allo scadere della prima frazione il Racing era riuscito a sbloccare la contesa con lo stacco imperioso di Nico Sánchez ma ad inizio ripresa el Polaco Bastía, il capitano, ha sfoggiato una rasoiata a fil di palo imparabile per Saja e ha fissato il risultato sull’1-1. Mentre il Racing continua a rallentare – sono cinque i punti nelle prime quattro partite – l’Atlético ottiene il primo punto stagionale.

About Alex Alija Cizmic 234 Articoli
21enne perennemente indeciso sulla strada da seguire. Marchigiano di origini bosniache e innamorato del Sudamerica, amo definirmi cittadino del mondo. Da poco ho conosciuto la passione per il giornalismo calcistico che mi ha folgorato... Sudamerica es mi pasión, Argentina es mi nación!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.