Eredivisie: Kishna lancia l’Ajax, lo strepitoso poker di Haller stende il Dordrecht. Il Cambuur vince il derby della Frisia

Eredivisie Ajax

AJAX-TWENTE 4-2

Dopo le ultime partite in cui l’Ajax ha fatto vedere tutto tranne il bel gioco, oggi i Lancieri hanno battuto per 4-2 il Twente, alla terza sconfitta consecutiva e in mezzo a problemi finanziari di non poco conto. Nonostante la vittoria, la sensazione che il treno verso il titolo nazionale sia passato e non sia stato preso al volo dalla squadra di De Boer, che, dopo aver toppato un paio di prestazioni, oggi si ritrova a -12 dalla capolista PSV (61 punti contro 49 punti), che sembra aver spianata la strada verso il 22° scudetto della sua storia.

La partita è vivace fin da subito e vede i Tukkers portarsi in vantaggio già al 6’ con Corona che sfrutta un cross di Ziyech e sigla l’1-0 con un preciso colpo di testa. L’Ajax non ci sta e preme sull’accelleratore, prima pareggiando i conti dopo quattro minuti con un destro di Viergever in corsa e poi ribaltando il risultato dopo altri quattro minuti con Bazoer, autore di uno stop di petto e di una conclusione al volo davvero pregevoli. Nella ripresa il Twente ci crede e trova il clamoroso pareggio al 50’ con Castaignos che semina il panico tra i difensori ajacidi e, dopo averli superati, si fa respingere il tiro da Cillessen, che nulla può fare sulla ribattuta a pallonetto dal limite dell’area di Ziyech, che fissa il risultato sul 2-2. Il match, però, non si chiude qua e viene risolto, a favore dell’Ajax, dalla doppietta di Kishna, grazie alla quale i Lancieri vincono per 4-2.

CAMBUUR-HEERENVEEN 2-1

Dopo quattro sconfitte consecutive si rialza il Cambuur, che batte per 2-1 l’Heerenveen nel derby della Frisia e raggiunge l’importante traguardo dei 30 punti in classifica, rilanciandosi in chiave play-off per l’Europa League. Per l’Heerenveen, invece, arriva un inaspettato k.o. dopo diverse prestazioni positive.

I primi ad andare in vantaggio, dopo nemmeno un minuto e mezzo di gioco, sono i padroni di casa con Van de Streek che devia in rete con un destro al volo un cross di Rosheuvel. I Superfriezen pareggiano al 7’ con Slagveer, mentre dopo appena quaranta secondi Van de Streek infila ancora Nordfeldt per il gol del 2-1 finale.

PEC ZWOLLE-GO AHEAD EAGLES 0-1

Nell’altro derby di giornata, ovvero il sentitissimo IJsselderby, il Go Ahead Eagles riesce sorprendentemente a espugnare lo stadio del PEC Zwolle, sconfiggendo la squadra di Jans per 1-0 e andando a +3 sulla zona rossa dei play-out. Il PEC, invece, ha sprecato l’occasione d’oro per sorpassare Feyenoord e AZ, entrambe sconfitte, e portarsi al terzo posto solitario. Il gol decisivo è stato siglato al 24’ da Rijsdijk, mentre nella ripresa bisogna segnalare il cartellino rosso rimediato da Nijland.

UTRECHT-DORDRECHT 6-1

Nella partita più spettacolare del pomeriggio d’Eredivisie l’Utrecht infligge un pesantissimo 6-1 al Dordrecht, che scivola sempre di più nel baratro dell’Eerste Divisie, essendo ora a -3 dai play-out e addirittura a -11 dalla salvezza diretta. L’Utrecht, invece, ritorna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive.

Il vero mattatore della partita è il francese Haller, arrivato a gennaio in prestito dall’Auxerre e a segno oggi con ben 4 gol all’attivo. Gli altri due gol portano le firme di Kum e Hardeveld, mentre il gol della bandiera per gli ospiti è di Lima, poi espulso per doppia ammonizione al 77’, così come Janssen per i padroni di casa al 60’. Al 90’ anche Peersman del Dordrecht ha dovuto lasciare il terreno di gioco dopo essere stato espulso dall’arbitro.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.