Ligue 1 – Duhamel I Re di Savoia: colpaccio Evian. Il Bastia espugna Nantes

Ligue 1 Evian

Dopo le prime due gare, entrambe terminate sul 2-2, che avevano visto impegnata l’alta classifica, ed entrambe seguite per voi da TuttoCalcioEstero, ovvero Olympique Marseille-Stade Reims e Paris Saint Germain-Stade Malherbe Caen, il sabato sera di Ligue 1 era dedicato come consuetudine a cinque scontri molto interessanti. Gare ben presto divenute quattro, dopo il rinvio di Monaco – Montpellier, per via di un violento nubifragio caduto nelle ultime ore nel Principato.

Campo principale della nostra Redazione è così diventato quello di Lens, dove questi erano opposti all’Evian Thonon Gaillard in una delicatissima sfida salvezza. Giallorossi penultimi a quota 22, savoiardi un posto più in su, a quota 23, a due lunghezze dal Tolosa e a quattro dal Lorient. Sin dalle prime battute si capisce come i biancorosa di Pascal Dupraz siano più in palla, più cattivi – sportivamente parlando – e più motivati. Ottavo minuto: Duhamel scalda il motore con una conclusione a giro che scalda le mani a Riou. E’ il preludio al vantaggio, che arriva al 19′: il bomber degli ospiti – arrivato a gennaio dal Caen nello scambio che ha portato l’esterno Benezet in rossoblu – ci prova con il destro da fuori area: palla nel sacco con Riou assolutamente incolpevole. La reazione del Lens è sterile, l’Evian ne approfitta al 37′: Thomasson serve Duhamel: stop e tiro che si insacca nuovamente. Raddoppio meritato. Duhamel è l’assoluta star della gara: al 40′ impatta di testa un traversone, ma la palla finisce a lato della porta giallorossa. Il Lens prova a fare qualcosa nella ripresa, sfruttando qualche idea di Chavarria, ma pericoli importanti per la porta savoiarda non ce ne sono. L’Evian sorride, anche se nella delicatissima sfida della prossima settimana contro il Lorient mancherà il giocatore più rappresentativo, il danese Wass, espulso nel recupero insieme all’avversario Baal, dopo un violento litigio tra i due.

Gioisce anche il Tolosa, che stava – come preannunciato – a quota 25. Vittima del giorno è il Rennes, sceso in campo distratto. Dopo 9′ i girondini sono già in vantaggio, grazie all’ex Sporting Gijon Oscar Trejo che finalizza un contropiede condotto magistralmente. Il Rennes si sveglia: alla mezzora bolide dalla distanza di Henrique che sfiora la traversa. La sfida resta frizzante, anche nella ripresa. All’82’ arriva il pareggio tutto sommato meritato degli ospiti: lo sigla lo svedese Toivonen, con un siluro che lascia secco Ahamada. Ma non c’è nemmeno il tempo di esultare che Pesic riporta avanti i suoi, dando loro tre punti vitali per la graduatoria.

Colpaccio esterno dei corsi del Bastia, che vanno a vincere 2-0 sul campo del Nantes con una rete per tempo: alla mezzora della prima frazione di gioco Giovanni Sio trova il primo sigillo con la sua nuova squadra, con un facile tocco dopo una bella palla di Kamano; nella ripresa con Ayitè, che trova il raddoppio con una bella conclusione dalla distanza.

Finisce a reti inviolate Lille – Nizza: i padroni di casa dominano per 40′ minuti, prima di restare in dieci uomini per un rosso diretto a Sidibè. Poi si accontentano di un pareggio che serve a ben poco.

RC Lens – Evian Thonon Gaillard 0-2 (19′ Duhamel, 37′ Duhamel)

Toulouse – Rennes 2-1 (9′ Oscar Trejo, 82′ Toivonen, 84′ Pesic)

FC Nantes – SC Bastia 0-2 (30′ Sio, 75′ Ayitè)

Losc Lille – OGC Nice 0-0

Classifica: Olympique Lyonnais 50*, Olympique Marseille 49, Paris Saint-Germain 49, Saint Etienne 41*, Monaco 40*, Bordeaux 37*, Montpellier 36*, Nice 33*, Nantes 33, Guingamp 32*, Lille 31*, Rennes 31, Bastia 30, Reims 30, Caen 28, Toulouse 28, Lorient 27*, Evian TG 26, Lens 22, Metz 21*.

*una gara in meno

About Matteo Mongelli 153 Articoli
Classe '94, piemontese di nascita, tra un esame universitario e l'altro segue il calcio alle temperature più improbabili, dalla Scandinavia alla vecchia terra degli Zar. Russofilo e (a breve) russofono, sogna di diventare direttore sportivo e di vivere a San Pietroburgo. Guai a disturbarlo quando gioca il Krasnodar: potrebbe uccidere.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.