Liga, l’Atletico resta in scia del Real Madrid; tre punti d’oro per il Granada

atletico madrid liga

Non si vive di solo Real Madrid: dopo l’impegno della capolista alle 16 (4-1 alla Real Sociedad), si sono disputate altre tre partite di Liga con esiti importanti sia nella lotta per il titolo che per quella alla salvezza.

L’Atletico Madrid ha aperto la serata con un netto 3-1 ad Ipurua contro l’Eibar: su un campo al limite della praticabilità per la copiosa pioggia caduta sulla città basca, gli uomini di Simeone hanno chiuso i giochi già prima della mezz’ora, dimenticando così in un batter d’occhio le polemiche relative all’impegno di Coppa contro il Barcellona. Ha aperto le marcature al 6′ Griezmann, con una conclusione in scivolata (11esimo gol in campionato per il francese) e imbeccato da Mandzukic. I due poi hanno invertito i ruoli per il 2-0 (cross di Griezmann, tap-in al volo vincente del croato) prima dello 0-3 firmato ancora dal centravanti con una potente conclusione sul primo palo. Al 26′ non c’è più partita.

L’Eibar cerca con insistenza il gol della bandiera: prima Moyà salva con un grande intervento a fine primo tempo su Piovaccari, poi l’ex centravanti dello Steaua riesce nell’intento proprio negli ultimi minuti del match con un colpo di testa sotto misura. L’Atletico, col derby alle porte, resta a -4 (con una partita in più) dal Real Madrid; per l’Eibar terza partita senza vittoria nella Liga, ma i baschi continuano a navigare in una tranquilla metà classifica.

Tre punti fondamentali per la lotta alla salvezza sono stati conquistati dal Granada: gli andalusi battono l’Elche 1-0 al Los Carmenes, abbandonano ultimo posto e zona retrocessione in un sol botto e scavalcano proprio l’undici di Alicante. Decide un gol del neo-acquisto Jhon Cordoba, bravo ad approfittare di una respinta difettosa del portiere ospite, Tyton. La vittoria del Granada è però macchiata dal clamoroso errore di Gil Manzano sullo 0-0: l’arbitro di Atletico-Barcellona ha annullato un gol per fuorigioco, inesistente, di Victor Rodriguez. L’Elche ha poi chiuso in nove, a causa dell’espulsione di Suarez e dell’infortunio di Pasalic quando Escribà aveva esaurito i cambi.

La giornata di Liga è stata poi chiusa dal successo del Celta Vigo sul Cordoba. I galiziani, ex sorpresa del campionato, tornano a vincere dopo 3 mesi dal successo al Camp Nou contro il Barcellona. Al Balaidos ha deciso un bellissimo gol di Nolito (chi se non lui…) che beffa il portiere ospite con una gran conclusione a giro sul secondo palo dopo il velo-assist di Orellana. Nel finale, grandissime polemiche arbitrali: Fausto Rossi viene atterrato da Planas in area, Teixeira Vitienes II fischia il rigore nettissimo. L’arbitro, però, si fa condizionare da una segnalazione del guardalinee e addirittura segnala un fallo dell’italiano, tornando così sui suoi passi.

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.