Portogallo: Porto corsaro nel pantano di Penafiel

portogallo

PORTOGALLO – Nel pantano di Penafiel, al cospetto dalla modesta squadra di casa (neo-promossa, penultima in classifica), il Porto di Lopetegui porta a casa agevolmente i tre punti e resta secondo in classifica con sei punti di vantaggio dal sorprendete Vitoria Guimares, che ha servito il poker all’Academica nell’altro anticipo del sabato portoghese. Dopo un avvio non brillantissimo, dove i padroni di casa si sono fatti vedere un paio di volte dalle parti di Fabiano, il Porto la sblocca alla mezzora: Casemiro entra in area e supera Tiago Rocha con un delizioso tocco sotto che, complice il pantano del Municipal, si rivela un assist per Herrera, pronto ad insaccare a due metri dalla linea di porta. Il raddoppio, quattro minuti più tardi, è opera del solito Jackson Martinez, che infila Tiago Rocha all’interno dell’area piccola; numeri spaventosi per il colombiano, al quattordicesimo goal in Superliga in diciassette gare disputate.

La gara si mette in discesa per i Dragoni, che sfiorano la terze rete con Quaresma in chiusura di frazione. In avvio di ripresa, però, il Penafiel riapre i giochi grazie a Rabiola, abile a battere Fabiano al termine di una concitata azione nell’area di rigore ospite. Gioia effimera per i padroni di casa. Dopo solo cinque minuti, infatti, il Porto mette in ghiaccio il match con Oliver Torres, che insacca a due metri dalla linea di porta approfittando della dilettantesca difesa locale. Nel finale, i Dragoni sciupano altre ghiotte palle-gol per rendere ancora più rotonda la vittoria, ma Lopetegui può comunque sorridere: dopo un avvio di campionato altalenante, il Porto coglie la quarta vittoria consecutiva e rafforza la seconda posizione in classifica. Per il momento, in attesa dell’ottavo di finale in Champions contro il Basilea, può andare bene così.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.