Non solo Sneijder: il mercato in Turchia

Il cambiamento in corsa (decisione criticabile e criticata della Federazione turca) di togliere di fatto il limite degli stranieri in Super Lig ha avuto un’ovvia ricaduta sulle attuali trattative dei club turchi; questi per ora hanno operato più sul mercato interno come avevano previsto di fare seguendo il precedente limite sugli stranieri ma nel resto della finestra trasferimenti guarderanno fuori dai propri confini.

Finora quasi immobili le tre big di Instanbul: il Fenerbahce guarda al Brasile sia per piazzare il flop Diego (si parla del San Paolo) sia per capire le possibilità di ingaggio di Pato che intriga la dirigenza gialloblù; per ora respinti gli interessamenti dello Sporting per Bruno Alves e del Siviglia per Topal, c’è l’offerta ufficiale al Bursaspor per il 19enne mediano Ozan Tufan (valutato 12 milioni ma prima della riapertura delle frontiere quando i giocatori autoctoni erano preziosi) e grandi manovre in attacco dove il camerunense Webo potrebbe tornare in Spagna (Maiorca) e Emenike ha scoperto di avere molti estimatori in Premier League, in entrata interessa Pektemek del Besiktas.

Obraniak firma per il Rizespor (www.twitter.com/RizesporFan)

Il Galatasaray gioca in difesa: ha coraggiosamente rifiutato le offerte juventine per Sneijder (che comunque partirà a giugno), controlla l’interesse del Liverpool per Muslera e cerca un’adeguata riserva di Burak Yilmaz approcciando il bomber del Bursaspor Fernandao (in alternativa Buyuk del Kasimpasa); tenuto d’occhio pure il centrale della Lazio Ciani (più facile arrivare al giovane Serdar Aziz del Bursaspor) su cui c’è anche il Besiktas che acquista (vincendo la concorrenza di Olympiakos e Lazio) il giovane centrale svedese di origini serbe Milosevic [foto grande] dall’Aik (ma Bilic vorrebbe anche un centrale di esperienza, magari Kaboul del Tottenham) e cerca rinforzi in attacco, i nomi di cui si parla sono l’egiziano Salah (il presidente è stato visto recentemente allo Stamford Bridge) l’esterno svedese Larsson dell’Elfsborg e pure il nazionale armeno dello Spartak Mosca Ozbiliz (ora infortunato).

Yanal vuole rivoluzionare il Trabzonspor costruito in estate da Halilodzic: segue il mediano dell’Amburgo Arslan e cerca di respingere gli assalti per il ghanese Majeed Waris (interessa a Lille e Manchester United), interessa pure Zengin dell’Eskisehirspor (che ha però dichiarato di volere il Fenerbahce) mentre sono ufficiali il centrale Demirok dell’Akhisarspor (26enne con anche un paio di recenti presenze in nazionale) e l’esperto portiere Arikan dal Kayseripor (in prestito per colmare le lacune del lungo infortunio di Kivrak e delle incertezze di Ozturk).

Il Kasimpasa perde una pedina importante come l’uruguagio Tabarè Viudez; la meteora milanista ha rescisso il contratto col club di Instanbul, è vicino ad un accordo col River Plate (che pagherà ai turchi i 500mila euro di indennizzo). Restyling anche all’Akhisar dove partono l’ala destra Ozkara e la punta nigeriana Chrisantus mentre dal Bursaspor arrivano in prestito l’ala Karabulut e definitivo l’esperto centrale Ozturk in più arriva l’esperto esterno mancino Akin dal Gaziantepspor e un’altra punta nigeriana come Eneramo; Roberto Carlos punta anche a recuperare l’ala portoghese Vaz Te (da un paio di stagioni ai margini del West Ham) e vorrebbe portare in biancoverde anche il mediano portoghese Custodio ex Braga attualmente svincolato.

Roberto Carlos al lavoro ad Akhisar (www.twitter.com/AkhisarsporFan)

Bel colpo del Rizespor che ingaggia il trequartista franco-polacco Ludovic Obraniak in prestito dal Werder Brema dopo una dimenticabile prima metà di stagione; il Karabukspor si rinforza invece con l’arrivo dell’ala mancina Kuca dall’Estoril (ora è in Coppa d’Africa con la nazionale capoverdiana) mentre il Bursaspor cede l’esterno mancino Kiraz al Kasimpasa ma resiste ancora alle avances dei top club europei (Bayern e Chelsea tra gli altri) per la punta 17enne Enes Unal e tenta di riportare in Turchia il portoghese Hugo Almeida ora al Cesena.

All’Erciyesspor torna dopo un periodo da svincolato il centrale ex nazionale senegalese Pape Diakhatè e già a Kayseri nella seconda metà della scorsa stagione in prestito dal Granada. Anche il  fanalino di coda Balikesirspor, nel suo piccol, si rinforza con il terzino Emir (dalla serie cadetta, Karsiyaka) e il portiere Vukovic dallo Spalato.

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.