Premier League: tre punti agrodolci per il Manchester City, Lampard fa 175. Saints in crisi nera

Manchester City Lampard

Il sabato di Premier League regala meno gol del solito ma un importante traguardo, quello di Frank Lampard che raggiunge quota 175 gol in Premier League, suddivisi con le maglie di West Ham, Chelsea e Manchester City. L’ultimo regala ai suoi 23 punti fondamentali sul campo del Leicester, sempre più ultimo e vicino al ritorno in Championship dopo una sola stagione. Cade il Southampton a Burnley e continua la sua crisi di risultati, ok il West Brom, che supera di misura l’Aston Villa. Finisce 1-1 tra Crystal Palace e Stoke, medes

BURNLEY-SOUTHAMPTON 1-0 (73′ Barnes)

Continua il periodo nero del Southampton, i Saints cadono anche a Burnley e inanellano la quarta sconfitta nelle ultime 5 gare. Ancor assente Schneiderlin, la squadra fatica a trovare il gol e ha perso la brillantezza che ha contraddistinto l’inizio di stagione. Storia inversa per i Clarets, che conquistano 3 punti che lasciano alle spalle la zona retrocessione. A Turf Moor basta un gol di Ashley Barnes dopo che Tadic (irriconscibile nelle ultime uscite) si fa parare da Heaton un rigore conquistato da Bertrand. Gli uomini di Koeman rimangoo comunque al quinto posto, in attesa dello scontro diretto tra Arsenal e Newcastle.

CRYSTAL PALACE-STOKE CITY 1-1 (11′ McArthur – 13′ Crouch)

Partita maschia, tanta intensità e poche occasioni: sono questi gli ingredienti di Crystal Palace-Stoke: a Selhrust Park finisce con un giusto pareggio, sancito dalle reti di McArthur (il suo primo con le Eagles) e Crouch nel giro di 2 minuti. Il punto soddisfa le ambizioni dei Potters, che aggiungono un punto prezioso alla loro classifica dopo l’exploit della scorsa settimana contro l’Arsenal. Rimangono invece nelle retrovie le Eagles, con una sola lunghezza di vantaggio dal QPR terzultimo.

LEICESTER-MANCHESTER CITY 0-1 (40′ Lampard)

Il Manchester City non si ferma più: sulle ali dell’entusiasmo dopo la vittoria di Roma ed il conseguente passaggio del turno di Champions League, gli uomini di Pellegrini espugnano il King Power Stadium grazie al 175esimo gioiello in Premier di Frank Lampard. Vittoria agrodolce, i Citizens conquistano 3 punti fondamentali per tenere il passo del Chelsea ma perdono per infortunio il rientrante Kompany e Dzeko (quest’ultimo nel riscaldamento, sostituito dal giovanissimo spagnolo Pozo). Le Foxes rimangono fanalino di coda e senza vittorie da 11 gare (l’ultima fu l’eroico 5-3 con il Manchester United): nonostante l’affetto ed il sostegno dei tifosi, la posizione del manager Nigel Pearson sembra sempre più in discussione.

WEST BROMWICH-ASTON VILLA 1-0 (72′ Gardner)

3 punti pesantissimi in chiave salvezza per il WBA di Alan Irvine, decide il gol di Gardner che risolve una mischia nell’area di Guzan e regala alla formazione delle Midlands la prima vittoria dal 1 novembre. Ai Villans, che chiudono la gara in 10 uomini per l’espulsione di Kieran Richardson, non basta il ritorno dopo 2 mesi di assenza di Fabian Delph. La squadra di Lambert resta a quota 19 punti, grande salto in avanti per i Baggies, che salgono a 17, scavalcando in classifica ben 4 squadre.

SUNDERLAND-WEST HAM 1-1 (22′ rig. Jordi Gomez – 29′ Downing)

Finisce in parità tra Black Cats ed Hammers, due tra le squadre più in forma della Premier: passano in vantaggio i ragazzi di Poyet grazie ad un rigore controverso concesso da Dowd e trasformato da Jordi Gomez; pareggia per gli ospiti  il solito Downing, la cui forma strepitosa gli è valsa la convocazione in nazionale dopo 2 anni. La squadra di Allardyce esce indenne dallo Stadium of Light e si conferma come quarta forza del campionato (in attesa del Manchester United impegnato domani nel big match con il Liverpool), Black Cats ora a quota 16, frutto di ben 10 pareggi in 16 partite.

About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.