Bundesliga come la Premier: i club dicono sì alla tecnologia!

Real Madrid Asensio

La Premier League ha già abbracciato la tecnologia, ora è il turno della Bundesliga. Le diciotto società della massima categoria del calcio tedesco si sono espresse a favore dell’utilizzo di strumentazioni atte a chiarire i casi di gol fantasma. Assemblema generale DFL, 15 i favorevoli e solo tre i contrari, nei campi di Bundesliga vedremo il sistema Hawk-Eye, lo stesso utilizzato in quelli inglesi. A marzo una mozione per adottare tale strumento anche in seconda divisione, ma i costi dell’operazione hanno portato le società a votare contro.

150 mila euro a stadio, cifra non da poco per le società più piccole, il presidente del Bayern Monaco è invece soddisfatto: “Sono molto felice che la nostra proposta sia passata con una maggioranza molto ampia – afferma Karl Hopfner -. I vertici della Lega hanno preparato tutto in modo molto professionale”. Heribert Bruchhagen, presidente dell’Eintracht Francoforte, non è d’accordo: “E’ una decisione della lega e deve essere accettata. Ma sicuramente non porterà a nessun cambiamento significativo per il calcio”. Prima la Premier, poi la Bundesliga. Beh, è lecito aspettarsi che il dibattito in materia prenda piede anche nel nostro paese.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.