Monaco-Lens 2-0, succede di tutto al Louis II: ma che perla di Ferreira Carrasco!

monaco ferreira carrasco

Il Monaco batte 2-0 il Lens in uno dei tre anticipi della sedicesima giornata di Ligue 1 e torna alla vittoria in campionato dopo quattro turni di digiuno. I monegaschi salgono così provvisoriamente all’ottavo posto, a -4 dalla coppia formata da Lione e Bordeaux che attualmente occupa il terzo posto. E’ stata una partita ricca di episodi e di occasioni che sarebbe potuta terminare con qualsiasi punteggio.

I monegaschi, nel complesso, hanno comunque meritato il successo. Gli uomini di Jardim hanno sfiorato il vantaggio già nei primi minuti con Fabinho (traversa) e Moutinho (bravo Riou a parare). Altre occasioni anche nella ripresa: altro legno di Abdennour, punizione pericolosa di Ferreira Carrasco e chance sprecata da Berbatov. Il tutto giocando in dieci uomini dal 33esimo: ingenuo Wallace, giovane centrale brasiliano che sostituiva Carvalho, infortunato, e con soli 45 minuti alle spalle in campionato, nello stendere Bourigeaud.

Il vantaggio del Monaco è arrivato al 64′: Berbatov conquistava e realizzava con freddezza un calcio di rigore. Cinque minuti più tardi, altro rigore, stavolta per il Lens. Sul dischetto, però, Valdivia si faceva ipnotizzare da Subasic, autore poi di un altro grande intervento nel finale su El-Jadeyaoui. In pieno recupero arrivava la perla della serata, firmata da Ferreira Carrasco: il giovane talento belga prima si liberava con destrezza sulla sinistra poi, dopo essersi accentrato, lasciava partire un gran destro dai 25 metri che non lasciava scampo a Riou. Chapeau!

About Alfonso Alfano 1754 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

1 Commento su Monaco-Lens 2-0, succede di tutto al Louis II: ma che perla di Ferreira Carrasco!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.