Lorient-Marsiglia 1-1: Continua il mal di trasferta per l’OM. Pari e assist al Psg

Turno infrasettimanale di Ligue 1 che vede subito protagonista la capolista Marsiglia in trasferta nel difficile campo del Lorient. Bielsa schiera in campo i suoi con un 4-1-4-1 con un unica punta in attacco Gignac. I padroni di casa invece puntano tutto sull’ex dal dente avvelenato Jordan Ayew affiancato da Jeannot in avanti. Il match inizia subito con ritmi altissimi, con il Lorient che costringe sin da subito l’OM a rintanarsi nella propria area di rigore. Le incursioni di Mostefa e Guerreiro sono una spina nel fianco per la difesa ospite. Il Marsiglia si rende pericoloso solo in contropiede. La prima occasione capita nei piedi di Gignac che imbeccato da un rinvio lungo di Mandanda, brucia in velocità i difensori avversari ma di fronte al portiere non è abbastanza freddo da superarlo e lascia partire un pallonetto debole sul quale Lecomte non ha problemi. Poco più tardi Dja Djedje scende sulla fascia e dal fondo mette dietro un pallone per l’accorrente Thauvin che dal centro dell’area incredibilmente manda alla stelle. Il Lorient però spinge e gli ospiti soffrono. Al 31′ un’azione sulla fascia di Guerreiro manda al tiro Jeannot che, da buonissima posizione, cicca incredibilmente la palla. Un minuto più tardi Thauvin imbecca sulla fascia Payet che, arrivato al limite dell’area, fa partire un tiro a giro sul quale Lecomte non può far nulla. Al 37′ però Jeannot viene pescato in area di rigore e la punta francese viene stesa dall’uscita avventata di Mandanda. Dal dischetto l’ex Ayew non sbaglia e trova il pareggio.

Nella ripresa le squadre si scambiano i ruoli. Ora è l’OM che attacca e costringe gli avversari a rinculare sino all’area di rigore. La prima occasione capita intorno al 60′ quando da un corner battuto dalla destra Fanni va vicinissimo al gol del vantaggio. Incredibile è invece l’errore che commette Gignac poco più tardi quando, dopo un uscita goffa di Lecomte, a porta completamente spalancata riesce nell’arduo compito di beccare l’unico uomo in maglia arancione, per l’esattezza Le Goff. Bielsa capisce che la partita è difficile da sbloccare e inserisce Batshuayi al posto di Barrada per dare un po’ più di peso all’attacco. L’occasione per il belga capita subito. Bravissimo nel saltare il portiere ma meno bravo a battere a rete lasciando partire un tiro debole sul quale è prodigioso il rientro di Kone che devia il pallone in angolo. All’84’ Batshuayi è formidabile nello stoppare il pallone in area e girarsi in maniera velocissima per concludere a rete ma è ancora una volta sfortunato nel finale dato che il pallone partito dal suo destro violento centra il ginocchi di un immobile Lecomte e finisce in angolo. Nell’ultimo dei due minuti di recupero concessi dall’arbitro Gignac sbaglia incredibilmente incredibilmente da pochi passi (clicca QUI per gli highlights). L’OM prosegue nel suo mal di trasferta che persiste da più di due mesi e con il pari di quest’oggi offre un buon assist al Psg che a Lille domani tenterà il sorpasso. Per il Lorient un buon pari che non allontana però la zona retrocessione, distante solo tre punti e mai come quest’anno caratterizzata da una lotta continua tra squadre che mettono in difficoltà anche le prime delle classe.

Nell’altro match delle 19 il Tolosa supera in trasferta il Nantes. Gli ospiti passano in vantaggio con un gol di Sylla al 24′. I padroni di casa trovano il pareggio al 64′ con un rigore di Veretout. All’85’ però Braithwaite gela la Beaujoire e regala la vittoria ai suoi (clicca QUI per gli highglights).

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.