Turchia, Volkan Demirel insultato nel prepartita si rifiuta di scendere in campo [VIDEO]

Turchia

In Turchia, si sa, il tifo è assai caldo, lo sa bene Volkan Demirel portiere titolare della nazionale turca e del Fenerbahce. La gara di qualificazioni europee vinta dalla Turchia per 3-1 sul Kazakistan (clicca QUI per cronaca e highlights) si giocava proprio alla Turk Telecom Arena tana degli acerrimi rivali del Galatasaray. Demirel, nel momento in cui è sceso in campo per effettuare il riscaldamento prepartita, si è visto lanciare addosso ogni tipo di insulto da un gruppo di tifosi del Galatasaray, appostato in uno dei settori dello stadio. In un primo momento ha provato a resistere, poi non ce l’ha più fatta: si è tolto i guanti e ha annunciato allo staff di Fatih Terim di non voler giocare, lasciando il posto al suo sostituto Volkan Babacan. 

Come se non bastasse ciò che è accaduto prima della partita, la stessa storia si è ripetuta al termine della gara, Demirel è stato infatti aggredito  ma è  riuscito a recarsi dalla Polizia a bordo della propria auto sfuggendo alla furia dei tifosi inferociti scortato dal compagno di nazionale e di club Emre, ex interista peraltro nemmeno convocato da Terim. Giunti al uscita dello stadio ad aspettarlo c’erano diversi giornalisti che hanno aspramente criticato il calciatore e da qui si è accesa una rissa tra giornalisti e addetti alla sicurezza.  Demirel rischia un lungo stop in Nazionale, mentre  i media turchi chiedono  a gran voce anche una punizione per Emre Belozoglu, reo di aver supportato la “fuga” del compagno di squadra.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=ka-ANSb9-40[/youtube]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.