Inghilterra-Slovenia 3-1: Rooney 100 e lode. I Tre Leoni si svegliano nella ripresa

Inghilterra

Inghilterra-Slovenia, centesima presenza in nazionale per Wayne Rooney. La star del Manchester United oggi è diventata il nono giocatore a raggiungere questa cifra con la nazionale dei Tre Leoni. Congratulazioni a una leggenda vivente. L’Inghilterra fino a qui ha fatto un buon percorso di avvicinamento ai prossimi Europei, le amarezze del mondiale sembrano già smaltite, nessuna sconfitta al momento. Una sola invece quella rimediata dagli uomini di Katanec, che potrebbero raggiungere gli inglesi in caso di vittoria. Nessuna sorpesa nel 4-4-2 di Hodgson: Hart; Clyne, Jagielka, Cahill, Gibbs; Lallana, Wilshere, Henderson, Sterling; Rooney, Welbeck. Sulla destra c’è Nathaniel Clyne del Southampton, grande avvio di stagione per lui. La Slovenia risponde con un atteggiamento prudente: Handanovic; Brecko, Cesar, Ilic, Struna; Kurtic, Mertelj, Birsa, Kirm; Kampl; Novakovic.

Inghilterra prova a prendere subito in mano le operazioni, buon avvio a Wembley, prima occasione dopo appena quattro giri di lancette. Ma è la Slovenia a crearla: Kirm comunque non riesce a imprimere forza nel suo colpo di testa. Hart senza problemi. C’è bel gioco, il signor Benquerenca lascia giocare, l’Inghilterra spinge e al minuto 21 è l’uomo più atteso, Rooney, a sfiorare la prodezza su suggerimento di Welbeck: mezza rovesciata che va sopra la traversa. Solida la difesa slovena, l’esperienza di Cesar si fa sentire, i Tre Leoni non riescono a piazzare la zampata. Welbeck alla mezz’ora si trova solo soletto in area ma il suo colpo di testa è sballato, poi per poco non arriva il regalo sloveno. Retropasaggio di Kurtic troppo forte per Handanovic, che in estrema difficoltà riesce a sbrogliare. Che brivido. Il gioco inglese in questa fase è lento e il primo tempo si conclude senza ulteriori occasioni.

L’Inghilterra deve fare di più, la musica è diversa al ritorno in campo con Rooney che cerca insistentemente il gol. Gibbs è il primo ammonito del match, intervento duro su Birsa. Handanovic attento su Jagielka, ma proprio quando il gol inglese sembra nell’aria… segna la Slovenia. In realtà è un’autorete, è Jordan Henderson a battere Hart per la prima volta in queste qualificazioni. Lo svantaggio dura poco però, in un attimo gli inglesi sono nell’area slovena, Rooney viene steso da Cesar e poi trasforma dal dischetto. Il capitano non delude mai. L’Inghilterra però balla un po’ in questo momento, Cahill per poco non mette Kampl nelle condizioni di fare male. Birsa, ancora acciaccato per il contrasto di prima, lascia spazio a Lazarevic, la Slovenia adesso a bisogno di forze fresche per reggere l’urto. Al minuto 66 (un segno del destino?) Inghilterra finalmente avanti. Lallana salta l’uomo alla perfezione e poi va al tiro da posizione angolata, una deviazione rende difficile la vita ad Handanovic e Welbeck può colpire.

L’Inghilterra preme sul pedale, ottima prova di Lallana. Al 72esimo è ancora Welbeck a punire, stavolta il gol arriva dalla corsia sinistra dalla quale Gibbs dialoga con la star del Liverpool che si incarica del tiro e piazza alla spalle di Handanovic. Bellissima realizzazione, Inghilterra al sicuro ora. Welbeck cerca la tripletta, ma non riuscirà a portarsi il pallone a casa, meglio lasciarlo a Wayne come ricordo di questa serata speciale. Dopo un primo tempo sotto ritmo, l’Inghilterra riesce a piazzare lo sprint nella ripresa e metabolizza senza problemi lo svantaggio. 12 punti ora nel girone di qualificazione a Euro 2016.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.