Benfica-Monaco 1-0: Talisca riapre i giochi per gli ottavi

BENFICA MONACO . Un goal di Talisca all’82’ basta al Benfica per superare il Monaco e rilanciarsi nella corsa per il secondo posto. Se un successo monegasco, avrebbe quasi chiuso i giochi per la qualificazione, la vittoria portoghese da ulteriore pathos ad un gruppo piuttosto equibrato, dove il solo Bayer Leverkusen appare una spanna sopra gli altri, nonostante la partenza ad handicap con la sconfitta patita a Montecarlo.

Già a conoscenza del risultato del pomeriggio, le due squadre scendevano in campo con animi e obiettivi opposti: agli ospiti poteva andare bene un pareggio e puntare dunque su una gara di rimessa, mentre i padroni di casa erano obbligati a vincere per giocarsi tutto negli ultimi 180 minuti. Il primo tempo vedeva una netta dominazione locale e già al 5′ era Salvio a procurarsi la prima palla-goal, con un diagonale che finiva a lato. Il pallino del gioco era in mano ai portghesi ma, grazie ad una rocciosa difesa, il portiere monegasco non veniva quasi mai impegnato. I monegaschi si facevano al 23′ con Ocampos che, da terra, mancava la conclusione. L’occasione più ghiotta della prima frazione giungeva pochi istanti prima dell’intervallo quando una conclusione di Gaitan dal centro dell’area veniva provvidenzialmente alzata in corner dal decisivo intevento di Raggi.

Nella ripresa, le due squadre scendevano in campo senza sostituzioni, tuttavia il Monaco appariva trasformato e iniziava a giocare la gara a viso aperto. Ferreira-Carrasco era incontenibile ed ogni azione offensiva monegasca passava dai suoi piedi. Peccato che i compagni di reparto Traoré e Ocampos, dopo un primo tempo ingurdabile, continuassero a mostrarsi totalmente estranei dal gioco e pressochè irritanti. Al 50′ Kurzawa di testa metteva i brividi a Julio Cesar, dall’altra parte rispondeva Talisca con un tiro respinto da Subasic. All’ora di gioco, lo show di Ferreira-Carrasco sembrava finalemnte portare i suoi frutti, tuttavia il belga trovava l’opposizione finale dell’estremo difensore avversario. Al 67′ ancora il belga impensieriva la difesa portoghese con un tiro che finiva a lato. La scarsa efficacia sottoporta dei monegaschi continuava a farsi sentire nonostante l’ingresso di Martial e Dirar e, nel finale, la squadra di Jardim pagava cara questa pecca.

Quando la sfida sembrava incanalarsi verso il pareggio, sugli sviluppi di un corner, i difensori monegaschi dimenticavano Talisca che da pochi passi depositva la palla alle spalle di Subasic. 1-0, palla al centro e sulla conseguente azione monegasca, Jardel si distendeva in tuffo per fermare Martial, deviando la palla con un braccio in area di rigore. Clamorosamente, né l’arbitro, né il segnalinee, né l’assistente di porta (a non più di un metro dall’azione) ravvisavano gli estremi per il penalty. Nei minuti finali, il Monaco non aveva più la forza per riportare in equlibrio la partita che vedeva così il successo finale del Benfica. I monegaschi restavano secondi, ma tutto si deciderà nelle ultime due giornate.

 

Benfica-Moncao 1-0 (82′ Talisca)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.