Besiktas-Fenerbahce 0-2, Emenike e Sow abbattono le aquile nere

besiktas-fenerbahce

BESIKTAS-FENERBAHCE 0-2 – Il derby Besiktas-Fenerbahce è il big match del week-end del campionato turco, partita da vincere non solo per la gloria ma anche per agganciare il Galatasaray, che guarda tutti dall’alto dopo la vittoria arrivata all’ultimo istante nell’anticipo di venerdi.

Pronti, via e il Fenerbahcem dopo solo 3 minuti di giocom trova il gol del vantaggio con il solito Emenike. Al dodicesimo minuto, clamorosa occasione da gol per il Fenerbahce che sfiora la rete ancora con Emenike: cross rasoterra da destra partito dai piedi di Gonul, il nigeriano anticipa il difensore del Besiktas, Gulum, e da terra cerca il tap-in vincente ma trova pronto Zengin, che blocca e fa ripartire il Besiktas . Al ventiquattresimo minuto finalmente un attacco pericoloso da parte della squadra di casa, fino ad ora rimasta a guardare: contropiede che parte dai piedi di Frei, il quale, giunto al limite dell’area, serve Demba Ba che – a sua volta – si fa ipnotizzare da Volkan, sprecando cosi una grande occasione per pareggiare i conti. Si arriva alla mezz’ora di gioco con gli ospiti ancora in vantaggio e in pieno controllo del gioco, i padroni di casa raramente si presentano dalle parti dell’estremo difensore del Fenerbahce e quando lo fanno non risultano pericolosi. Al 34′ maestosa azione d’attacco dell’esterno giallo-blu Caner Erkin che, dopo essersi involato lungo la fascia, entra in area di rigore e scaraventa in porta un potente tiro, respinto  in angolo da Zengin. Al 42′,  la partita del Besiktas si mette ulteriormente male. Sotto nel punteggio e con un uomo in meno, viene espulso Sahan che, già ammonito, entra in malo modo su Emre e guadagna in anticipo la via degli spogliatoi. Finisce la prima frazione di gara con il Fenerbahce in vantaggio meritatamente di un gol; partita tutta in salita per le aquile nere, che nella ripresa dovranno cercare di ribaltare la gara con un uomo in meno, data l’espulsione di Sahan.

Si arriva al 65′ di gioco con poche occasioni da evidenziare: Besiktas padrone del campo sebbene sia in inferiorità numerica e alla ricerca del gol del pareggio, ma l’imprecisione sotto porta la fa da padrona; ospiti in ombra dopo un primo tempo dominato. Episodio dubbio al 71′: calcio d’angolo in favore del Besiktas, Demba Ba subisce una plateale trattenuta in area e cade a terra, ma il direttore di gara fa proseguire il gioco scatenando le proteste dei giocatori di casa. Partita che, a differenza della prima frazione di gara, risulta decisamente avara di emozioni: il Fenerbahce, mai pericoloso, pensa a difendere e ripartire in contropiede; il Besiktas cerca il gol senza fortuna. All’85’, il Fenerbahce chiude il match: errore di Ramon che non riesce a rinviare il pallone, ne approfitta Emenike abile nel servire un passaggio filtrante a Sow, che solo davanti al portiere non sbaglia e sigla la rete del definitivo 0-2, grazie al quale la  squadra giallo-blu guadagna i tre punti e fa suala ”stracittadina”.
Il derby, quindi,  va al Fenerbahce, che centra la seconda vittoria consecutiva in campionato, grazie ad un ottimo primo tempo dominato e ad una ripresa, invece, dove  la squadra di Kartal ha pensato essenzialmente a controllare il match e a rendersi pericolosa in contropiede. Besiktas deludente,  raramente pericoloso e chiaramente condizionato dall’espulsione di Sahan, che ha reso tutto più difficile per la squadra di Bilic, alla seconda sconfitta consecutiva e a – 2, ora,  dalla coppia Fenerbahce – Galatasaray,  battistrada del campionato turco con 16 punti in classifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.