Eredivisie: Boymans rilancia l’Utrecht, delude l’AZ. Super Linssen toglie l’Heracles Almelo dall’ultimo posto

Eredivisie

 

UTRECHT-VITESSE 3-1

Archiviata la batosta casalinga della settimana scorsa subita dal PSV, l’Utrecht si rilancia in classifica, sconfiggendo per 3-1 il Vitesse, reduce da ben 7 risultati utili consecutivi, tra cui le spumeggianti vittorie contro Willem II, ADO Den Haag e Dordrecht. I primi a passare in vantaggio sono le Aquile di Arnhem, con Davy Pröpper che sfrutta l’erroraccio del portiere dell’Utrecht Verhoeven per siglare il momentaneo vantaggio dei suoi. Passano 70 secondi e i padroni di casa pareggiano grazie al colpo di testa di Christian Kum, che devia in rete sul secondo palo un calcio di punizione di Ayoub dalla lunga distanza. Al 68′ sale in cattedra Ruud Boymans, che sfrutta le lacune difensive degli ospiti per mandare l’Utrecht sul 2-1 con una girata in area su cross dalla destra di Rubin. Al 75′ Kruiswijk, che compie oggi 30 anni, si regala il doppio giallo per un fallo su Rubin in area e costringe l’arbitro Blom a decretare il penalty per la squadra di Alflen, trasformato dagli 11 metri ancora da Ruud Boymans, che diventa così il primo giocatore dell’Utrecht ad andare a segno in 5 partite consecutive di Eredivisie dopo Kuyt, che fece ciò nel marzo 2003.

GO AHEAD EAGLES-HERACLES ALMELO 1-3

Può essere Bryan Linssen l’uomo della provvidenza in casa Heracles Almelo, e lo ha fatto capire bene nel match di oggi contro il Go Ahead Eagles deciso proprio dalla tripletta del giocatore bianconero, che ha permesso ai suoi di ribaltare il risultato e portare a casa la seconda vittoria in questa Eredivisie, dopo lo strabiliante 6-1 ai danni del NAC Breda, costato lo scorso 4 ottobre l’esonero a Gudelj. Marnix Kolder al 8′ porta in vantaggio i padroni di casa con un bel colpo di testa su assist di Rijsdijk, ma nemmeno un quarto d’ora dopo una grave ingenuità di Turuc costringe il direttore di gara a sanzionare l’entrata del numero 8 delle Aquile di Deventer per un fallo assassino sulla caviglia di Aktaou con il cartellino rosso. Al 39′ l’allenatore dell’Heracles Stegeman attua la mossa-chiave dell’incontro, ovvero l’entrata di Bryan Linssen per Fledderus: lo stesso numero 11 dei bianconeri al 47′ pareggia i conti al De Adelaarshorst con un imperioso stacco di testa su corner dalla sinistra di Bruns che vale il gol dell’1-1. Al 67′ l’ex attaccante del VVV-Venlo sfrutta una respinta di Van der Hart su un colpo di testa di Tannane per ribadire in rete il gol del clamoroso vantaggio dell’Heracles, mentre al 93′ finalizza un contropiede orchestrato dallo stesso Tannene, siglando il gol del 3-1 finale, che consente ai bianconeri di abbandonare, per la prima volta in questa stagione, l’ultima posizione in classifica, ora occupata dal Dordrecht, che ieri ha subito un poker dall’Ajax.

WILLEM II-CAMBUUR 1-1

Il primo dei due pareggi del giorno in Eredivisie arriva da Tilburg, dove il Willem II, dopo aver espugnato Almelo la settimana scorsa, guadagna un punto contro un buon Cambuur, con la formazione di De Jong che si porta così al quinto posto in classifica a quota 17 punti, subito dietro alle big d’Olanda. Alla rete di Albert Rusnák al 73′ su assist di Narsingh ha replicato al 91′ Samuel Armenteros, autore di un pregevole destro in area su cross dalla sinistra di Messaoud. Due punti letteralmente buttati al vento a meno di 3 minuti dal triplice fischio dell’arbitro per il Cambuur, che la settimana prossima vedrò giungere a Leeuwarden la corazzata ajacide di De Boer.

AZ ALKMAAR-EXCELSIOR 3-3

Spettacolo e tanti gol all’AFAS Stadio, dove un deludente AZ Alkmaar non va oltre al 3-3 contro un volitivo Excelsior, che si porta a casa un buon punto su un campo tradizionalmente difficile alle altre compagini olandesi. Al 10′ Botaka dalla destra serve al centro Adil Auassar, che evita i difensori di casa e sigla il gol dell’1-0 per gli ospiti, che però subiscono il pareggio al 33′ con una grandissima conclusione dalla lunga distanza di Nemanja Gudelj che fa esplodere di gioia l’impianto di Alkmaar. Al 40′ il marocchino Khalid Karami sfrutta una lacuna difensiva dell’AZ per riportare avanti i suoi, ma l’autogol di Kevin Van Diermen e il gol di Muamer Tankovic consentono ai biancorossi di portarsi sul 3-2. Al 84′ arriva la beffa per i padroni di casa, con il 19enne Carlo de Reuver che sfrutta un errore di Esteban per mettere dentro il gol del definitivo 3-3. Dopo la pessima fase difensiva, l’unica nota positiva in casa AZ riguarda la partenza dal primo minuto per l’attaccante statunitense Johannsson, fuori da agosto per un’infortunio e alla prima presenza stagionale in Eredivisie.

GRONINGEN-NAC BREDA 1-0

Continua il periodo buio del NAC Breda, che non vince oramai dallo scorso 14 settembre (1-0 in casa del Dordrecht) e viene sconfitto di misura in casa del Groningen, che torna alla vittoria dopo 3 turni di digiuno. A decidere l’incontro dell’Euroborg è stato il gol messo a segno dopo appena 1 minuto e mezzo dal fischio d’inizio da Tjaronn Chery, che ha trafitto con un diagonale tutt’altro che impossibile da parare il portiere dei Rats Ten Rouwelaar, che si è fatto sorprendere dall’ex giocatore dell’ADO Den Haag.

(Fonte foto: http://www.nusport.nl, http://nos.nl, http://www.telegraaf.nl)

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.