Lokeren-Club Brugge 1-3: nerazzurri al secondo posto

Club Brugge

Tutto esaurito al Daknamstadion per una  sfida dal sapore d’europa tra Lokeren e Club Brugge, le squadre occupano rispettivamente terzo e quarto posto nel campionato belga , oggi si affrontano in una partita che promette gol ed emozioni,  con l’obbiettivo comune di centrare la vittoria che gli permetterebbe di portarsi al secondo posto. In avvio episodio dubbio in area di rigore del Lokeren , Odoi atterra Vasquez ma l’arbitro non se la sente di fischiare. Al 4′ minuto è il Club Brugges a passare in vantaggio, palla filtrante di Overmeire che trova Izquierdo, pronto e freddo sotto porta.

Al 7′ minuto l’ex Siena Menegazzo tenta il tiro da fuori, tanta potenza ma poca precisione. Dopo 10 minuti di solo Brugge , il Lokeren mette finalmente la testa fuori dal guscio e si guadagna un calcio d’angolo che non viene però sfruttato. Ma il gol è nell’aria e al 15 minuto pareggio Lokeren, cross da destra da parte di Galitsios e Vanaken con il piatto al volo firma l’1 a 1 .
20′ Il goal del pareggio ha dato fiducia alla squadra di casa che si rende pericolosa con un tiro da fuori da parte di Overmeire , che trova una deviazione e guadagna un calcio d’angolo. che non viene però sfruttato nei migliori dei modi. Al 28esimo Simons con un gran tiro da fuori cerca di sorprendere l’estremo difensore del Lokeren, tanta potenza ma poca precisione. Si giunge cosi alla mezz’ora sul risultato di 1 a 1 , partita equilibrata e molto divertente, squadre molto attive nella fase offensiva con continui cambi di fronte.

Ammonito Galitsios , brutto fallo sul numero 7 del Brugges Overmeire che rimane a terra dolorante. Al 38′ Sansionato con il cartellino giallo il difensore del Club Brugge De Bock per un brutto fallo ai danni di Leye. Bell’azione offensiva del Club Brugge al minuto 41, si fa però trovare pronto il portiere di casa che sventa il pericolo. Dopo un minuto di recupero le due squadre si dirigono verso lo spogliatoio sul risultato di 1 a 1 , partiva intensa ed equilibrata.

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo, ritmo alto e occasioni da ambo le parti. Si arriva al’ora di gioco , ritmo che si è improvvisamente abbassato , poche le occasioni da segnalare. 70 minuto, arriva il secondo giallo e l’espulsione per Galitsios, che lascia il Lokeren in 10 per gli ultimi 20 minuti di gioco. Al 72′ minuto, Gedoz con un missile dal nulla porta in vantaggio il Club Brugge , tiro potentissimo dalla distanza che raggiunge la velocità di 137 km orari, che sorprende il portiere del Lokeren e porta avanti nel punteggio la squadra di Mister Preud’homme. Si giunge al 80′ minuto di gioco, con la partita completamente nelle mani del Club Brugge che si trova in vantaggio di un gol e di un uomo.

Al 85 minuto il Lokeren cerca disperatamente di rendersi pericoloso con Leya che cerca un tiro da fuori che non trova la porta.
Si arriva al 90′ minuto di gioco con poche occasioni da ambo le parti , partita che si è spenta , un secondo tempo che ha regalato l’unica emozione con il gol del Club Brugge, che gestisce senza problemi la partita. Al 93′ il Club Brugge si lancia in contropiede con Vazquez che serve  Refaelov il quale a tu per tu con il portiere lo scarta  e conclude in rete il gol del definitivo 1 a 3.

Partita emozionante nel primo tempo, molto meno nella ripresa. Arriva la prima sconfitta interna per il Lokeren , che nonostante il risultato ha giocato una buona gara, compromessa però dall’espulsione di Galitsios, che ha consegnato la partita nelle mani degli ospiti. Per il Brugges seconda vittoria consecutiva, che gli permette di portarsi al secondo posto scavalcando il Gent ( che affronterà nella prossima partita di campionato ) e proprio il Lokeren, e si porta cosi a soli 3 punti dalla capolista Anderlecht.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.